festa dei nonni
|

Festa dei Nonni: ecco perché si celebra il 2 ottobre

Festa dei Nonni.

Una ricorrenza particolarmente recente nel nostro paese. Infatti è stata introdotta da soli dieci anni, con la legge Legge 159 del”31 luglio”

quale momento per celebrare l’importanza del ruolo svolto dai nonni all’interno delle famiglie e della società in generale.

Ed evidentemente il ruolo dei nonni nella società di oggi è diventato essenziale nella vita quotidiana delle famiglie costruite dai loro figli. Ormai, con tutti e due i genitori che lavorano full time, i nonni sono diventati una sorta di famiglia bis, dei genitori in seconda battuta, che aiutano la “nuova” famiglia ad organizzarsi tra lavoro, compagnia ai figli e le attività pomeridiane

FESTA DEI NONNI: GOOGLE CELEBRA LA RICORRENZA

Anche il famoso motore di ricerca ha deciso di celebrare la Festa dei Nonni con un doodle che appare al posto del logo proprio oggi, venerdì 2 ottobre. Le origini della Festa dei Nonni è diversa e più antica rispetto a quella italiana. Infatti, la ricorrenza cade il 2 ottobre di ogni anno, perché in quel giorno si celebrano gli “Angeli custodi”, che, nella vita quotidiana altro non sarebbero che i Nonni, appunto.
L’idea di un giorno nazionale da dedicare ai nonni è venuta per prima ad una casalinga del West Virginia, Marian Mc Quade.

La signora Mc Quade, mamma di 15 figli e nonna di 40 nipoti, iniziò la campagna nel 1970, ma lavorava con gli anziani già dal 1956. Nel 1978, l’allora Presidente americano, Jimmy Carter, proclamò che la festa nazionale dei nonni Grandparents Day fosse celebrata ogni anno la prima domenica di settembre dopo il Labor Day.

festa dei nonni

FESTA DEI NONNI: LA CANZONE UFFICIALE

La Festa dei Nonni ha addirittura una canzone ufficiale. A voler essere buoni si può dire che la canzone pur orecchiabile, è quantomeno rivedibile. La canzone dei Nonni si intitola “Tu Sari” e gli autori sono Walter Bassani e Andrea Bassani.

Ecco il testo, qualora aveste voglia di cantarla.

I nonni giocano con i bambini che si entusiasmano al passaggio dei treni
guardano il cielo e in uno scambio sicuro sanno se il tempo cambierà
I nonni sono dei giardinieri e sanno tutto sui pomodori
passano il tempo coltivando fiori pregano dentro per quel mondo fuori
I nonni insegnano senza parlare che senza amore questo mondo muore
I nonni cercano di farci capire qual è la strada per non soffrire
I nonni viaggiano in bicicletta e si ritrovano per un caffè
fanno la spesa senza tanta fretta nel seggiolino ci sei proprio te
Tu sarai un uomo migliore se porterai quei nonni nel cuore perché lo sai,
l’amore non muore mai lo sai, lo sai che quegli occhi sinceri sono i bambini di ieri
I nonni giocano come bambini e si entusiasmano se i figli van bene
I nonni prendono per mano il futuro I nonni aiutano davvero
I nonni insegnano senza parlare che senza amore questo mondo muore
I nonni cercano di farci capire qual è la strada per non soffrire
Tu sarai un uomo migliore se porterai quei nonni nel cuore perché lo sai,
l’amore non muore mai lo sai, lo sai che quegli occhi sinceri
sono i bambini di ieri e che i nostri bambini sono i nonni di ieri2.

FESTA DEI NONNI: UNA FILASTROCCA

E se i nonni sono i festeggiati, i grandi protagonisti della Festa dei Nonni sono ovviamente i nipoti, che in questi giorni, a scuola, passano parte del loro tempo ad imparare filastrocche o a creare dei disegni per i loro nonni. Ecco un piccolo esempio:

Filastrocca della nonna
tiene i piedi sotto la gonna,
sta in poltrona tutto il giorno,
non va in giro, non va intorno.
Se c’è il sole, oppure piove,
lei sta in casa e non si muove.
Io che invece vado a scuola
non vorrei lasciarla sola
con il gatto e lo scaldino
senza neanche un nipotino,
ma la saluto dalla finestra
perché mi aspetta la maestra.