Giuseppe Civati
|

Flop firme di Pippo Civati: «Niente referendum in Cassazione»

Niente da fare. Il referendum di Possibile, lanciato da Pippo Civati non andrà in Cassazione. Ad annunciarlo è lui stesso alla agenzia Dire. «La raccolta firme è stata un’esperienza straordinaria, con un coinvolgimento clamoroso. Abbiamo raccolto le firme da soli e ora c’è una rete in tutta Italia che sta crescendo. Stiamo ancora contando, arrivano moduli da tutte le parti d’Italia. Ma non riusciremo ad andare in Cassazione soprattutto perché le spedizioni continuano e perché non abbiamo i certificati sufficienti».

LEGGI ANCHE: Possibile, Giuseppe Civati parte fra speranze e contraddizioni

PIPPO CIVATI E IL FLOP REFERENDUM DI POSSIBILE

– Civati e i suoi sostenitori non sono riusciti a raccogliere le 500mila firme necessarie entro la data ultima. «Questa- aggiunge- è la dimostrazione che è possibile. Secondo me l’anno prossimo era l’anno in cui fare un’elezione politica vera e cioè confrontarsi sulle cose coi referendum. C’è un po’ di rammarico come dimostra il fatto che nelle ultime settimane, con un po’ di copertura mediatica in più sono arrivate tantissime firme. Ma la battaglia politica continua». Civati ha poi raccontato sul suo blog:

È ancora presto per fornire un dato che non sia parziale, l’ultimo weekend ha prodotto risultati eccezionali, visibili a tutte e a tutti, e però ha anche causato un comprensibile ritardo non solo nel conteggio, ma anche nelle certificazioni e quindi nell’invio. Questa la prima cosa che sento di dover dire ai tanti che in queste ore aspettano con trepidazione notizie sulla raccolta, e che ci stanno scrivendo e chiamando.
Troppi moduli sono ancora nei comuni in cui sono stati riempiti, e troppi altri sono ancora in viaggio, speriamo di poterci fare un’idea più chiara a breve.
Per questo motivo, diversamente da quanto avevamo sperato, oggi pomeriggio non andremo in Cassazione a consegnare le firme.
Detto questo una cosa è certa, il risultato in termini di mobilitazione è stato clamoroso, e anche inatteso nelle sue dimensioni, anche da coloro che ci hanno osservato senza parteciparvi particolarmente.