Volkswagen
|

Cosa fare se avete una Volkswagen coinvolta nel «Dieselgate»?

Siete proprietari di una Volkswagen diesel costruita dopo il 2009 ed equipaggiata con un motore codice EA 189? Allora avete un problema e potreste essere stati “imbrogliati” dalla casa tedesca. Il software capace di “mascherare” i dati sulle emissioni, installato sui motori identificati da tale codice, potrebbe aver creato un danno ai proprietari che credevano di avere tra le mani una vettura performante ed allo stesso tempo non inquinante. Cosa fare, in questo caso? Al momento niente. Lo scandalo sta ancora montando e non è chiaro, come spiega il Sole 24 Ore, quali potrebbero essere i provvedimenti presi dalla casa di Wolfsburg.

Volkswagen
(JULIAN STRATENSCHULTE/AFP/Getty Images)

VOLKSWAGEN, NON VENDETE L’AUTO

Come detto, chi possiede un auto nella “lista nera” non sa cosa dovrà fare. Certo verrà chiamato dal gruppo per una riparazione a spese dell’azienda. Herbert Diess, capo del marchio Volkswagen, ha dichiarato di essere al lavoro per trovare una soluzione ma al momento non si sa cosa si possa risolvere il problema. Le auto con le emissioni “falsate” non è detto inoltre che possano subire una svalutazione maggiore. Al momento chi volesse liberarsi della macchina perderebbe molti soldi. Certamente è buona cosa aspettare, anche perché il dieselgate è oggi di dominio pubblico e Volkswagen ha annunciato il blocco della commercializzazione delle vetture Euro 5.

 

LEGGI ANCHE: Volkswagen: stop alle vendite in Italia. Delrio annuncia un’indagine

VOLKSWAGEN: IL MEZZO? PUO’ CIRCOLARE

Prima di fare qualsiasi mossa aspettare una lettera di Volkswagen. L’azienda ha già fatto sapere che contatterà ogni proprietario singolarmente. E tranquillizzatevi. La vostra macchina supererà comunque la revisione in quanto il valore “truccato” dai tecnici di Wolfsburg per sua stessa ammissione, quello dell’ossido di azoto, non è rilevante ai fini della revisione. Allo stesso modo è impossibile bloccare la circolazione delle automobili coinvolte in quanto le restrizioni possono riguardare omologazione e alimentazione. Il diesel è autorizzato e sono Euro 5.

VOLKSWAGEN: CONSEGUENZE AL MOMENTO IGNOTE

Il problema maggiore riguarda le conseguenze che potrebbero scaturire dallo scandalo. Il motore EA 189 è stato utilizzato anche da Seat, Audi e Skoda oltre che sui veicoli commerciali della Volkswagen ma non si sa ancora su quali modelli è stato montato. Gli Stati Uniti potrebbero chiudere al motore diesel mentre in Europa Volkswagen pur di risalire la china e riguadagnare quote di mercato sarebbe disposta ad attaccare sui prezzi costringendo le altre case a seguirla.

TAG: Volkswagen