|

Il presidente che sopravvive all’esplosione in barca

Il presidente Yameen Abdul Gayoom e il suo seguito stavano attraccando a Malé, la capitale delle Maldive, quando si è verificata un’esplosione a bordo dell’imbarcazione che li trasportava.

maldive incidente

 L’ESPLOSIONE ALL’ARRIVO A MALÉ –

Yameen Abdul Gayoom (in copertina) è andato al potere l’anno scorso dopo elezioni molto contestate, ma non sembra che l’esplosione che ha colpito l’imbarcazione veloce che lo stava portando dall’aeroporto alla capitale Malé, sia frutto di un attentato. Il paese peraltro non ha mai registrato attentati o attacchi terroristici. La comitiva era di ritorno dalla Mecca, dove si era recata per il rituale pellegrinaggio.

LEGGI ANCHE:  Cosa c’entra l’aereo scomparso con le Maldive

ILLESO IL PRESIDENTE DELLA MALDIVE –

L’imbarcazione aveva appena raggiunto il molo della capitale quando nella sala motori si è verificata un’esplosione di discreta potenza, non tale da distruggere l’imbarcazione, ma sufficiente a ferire lievemente la first lady Fathimath Ibrahim e un paio di uomini della scorta presidenziale. I testimoni parlano di un forte scoppio e di un portello proiettato dall’esplosione, ma fortunatamente l’imbarcazione non ha preso fuoco, i danni sono stati modesti e i feriti sono stati prontamente assistiti.