|

“Il video in cui faccio i bisogni? Era una finta”

Iva Zanicchi risponde alla rete che aveva fatto girare un vecchio video di lei durante una partecipazione a una trasmissione televisiva intitolato “Iva Zanicchi caga in studio”. Il giornale che si prende il merito di cotanta indagine investigativa first class è, ovviamente, Libero:

Lo chiediamo direttamente a lei, Iva. Cos’è successo quel giorno?
«Ma niente di così clamoroso.Un impresario con cui avevo lavorato in Argentina, un certo Marone, ha bussato al mio camerino e mi ha presentato un illusionista spagnolo di cui non ricordo il nome (secondo Tv Blog si tratterebbe di Tony Kamo). Lui era con noi a Carramba quel giorno e io, per fargli fare bella figura, ho finto di andare in trance e di essere ipnotizzata. Sono fatta così: quando si può dare una mano a qualcuno, non mi tiro indietro. Poi conoscevo il manager emi sembrava un gesto carino: non mi costava niente! Anche la Carrà sapeva che avrei finto ed era d’accordo. Era tutto preparato a tavolino: quella della pipì è stata una mia trovata, per fare scena».
Quindi, non era veramente in trance e, soprattutto, non se l’è fatta addosso?
«Ma le pare? Guardi che i maghi in trance li mando io! Sono solo una grande attrice e una donna generosa. Quella non è stata la sola volta in cui ho finto per aiutare degli illusionisti in tv: con Giucas Casella, per esempio, miè capitato diverse volte. Ora mi dispiace rivelare questa cosa, ma sono molto arrabbiata. A causa del frammento di Carrambache è saltato fuori all’improvviso, sono stata presa in giro su internet, anche con espressioni volgari».