|

Morto Elio Fiorucci: la moda ricorda lo stilista che vestì l’Italia pop

Elio Fiorucci, stilista, è morto a Milano. Fiorucci è stato trovato lunedì mattina dalla sua assistente familiare, nell’abitazione di viale Vittorio Veneto. Aveva compiuto 80 anni il 10 giugno.

ELIO FIORUCCI MORTO: LA MODA

– Nato a Milano, il suo primo negozio, in Galleria Passarella, viene aperto nel 1967. Da quel momento in poi la sua catena d’abbigliamento apre in tutto il mondo. Dopo esser stato all guida della sua creatura Fiorucci, nel 1990 cede l’azienda alla società giapponese Edwin International, mantenendo a Milano il centro di design.
Il marchio di Fiorucci ha conquistato tanti big dello spettacolo come Bianca Jagger, Andy Warhol, Grace Jones.
Ultimamente Elio Fiorucci aveva creato per la campagna “No Cruelty – No Angora”, una t-shirt di denuncia.

guarda il video:

ELIO FIORUCCI MORTO: LA FRASE

– Un uomo che si è fatto da sé. Uno stilista che, di decennio in decennio, ha creato un suo impero. L’anno scorso, in una celebre intervista al Corriere spiegava come la gente acquisti il sogno che regala il marchio, il progetto, l’idea:

«Più siamo contadini e più abbiamo la possibilità di diventare intelligenti. Gli stupidi che ho conosciuto nella mia vita sono tutti cresciuti in un grattacielo»

ELIO FIORUCCI MORTO: IL PRIMO NEGOZIO A MILANO

– Era il 1967, precisamente il 31 maggio quando nasce il primo negozio Fiorucci a Milano, in Galleria Passarella. Proponeva le novità di Carnaby Street, le hit parade londinesi e quelle statunitensi. Pop, come pop è sempre stato lo stile di Elio Con un concetto tutto nuovo, con le opere della scultrice Amalia del Ponte. Il negozio fu inaugurato da Adriano Celentano, che piombò all’opening con una Cadillac rosa.

ELIO FIORUCCI MORTO: L’INVENZIONE DEI JEANS STRETCH

– Nel 1978 Fiorucci è stato il primo marchio a firmare una linea di occhiali. L’Alfa Romeo ha fatto rivestire la sua Giulietta da Fiorucci. E da Fiorucci risale il primo jeans stretch, nel 1982 con Du Pont e la Lycra. nel 1985 il marchio viene consacrato “re del jeans”. Prima della cessione negli anni ’90 l’azienda firma la licenza italiana con la Wrangler e si allarga anche al segmento maschile.

guarda la gallery:

(‘Candyland’ By Elio Fiorucci & Love Therapy – Show Party. Foto Vittorio Zunino Celotto
Getty Images Entertainment)

(in copertina foto FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)