Motogp Jerez 2015 Diretta
|

MOTOGP 2015 JEREZ | Valentino Rossi terzo (e 200 podi in carriera), ma primo nel mondiale

MOTOGP 2015 JEREZ VALENTINO ROSSI –

E’ FINITA! – Lorenzo, dominatore assoluto, si ritrova e a casa sua domina il gran premio. Dietro Marquez gestisce bene, così come Rossi che dà l’idea di poter recuperare a dieci giri dalla fine, ma è solo un tentativo di far paura al campione del mondo. Rossi rimane primo con un buon distacco su Dovizioso (oggi solo nono e che rimane secondo in classifica generale, ma ora a 15 punti, poi a 20 lo stesso Lorenzo, a 25 Marquez).

ULTIMO GIRO! – I giochi sembrano fatti. Lorenzo in dominio solitario fin dal terzo giro, Marquez bravo a rintuzzare un Rossi mai vicino, però.

2 GIRI ALLA FINE – Ora Rossi controlla e protegge il terzo posto. Lo spettacolo è nelle retrovie: bravissimi Petrucci e Dovizioso in un duello corretto e imprevedibile.

3 GIRI ALLA FINE – Lorenzo, Marquez, Rossi. Se si escludono clamorosi eventi o rotture meccaniche, il podio sarà questo. E con Dovizioso nono, Vale sarebbe comunque primo nel mondiale, con 15 punti sull’altro italiano, 20 su Lorenzo e 25 su Marquez.

4 GIRI ALLA FINE – Valentino non ne ha più. Perde tre decimi a giro. Ha provato a fargli paura. Nel frattempo Dovizioso, Petrucci ed Hernandez danno vita a una superbagarre per il decimo posto, che spettacolo!

5 GIRI ALLA FINE – Negli ultimi due giri Marc ha rimesso tra lui e Rossi mezzo secondo. Grande reazione, forse dipende dall’anteriore di Vale che sembra schiacciata dal calore, quasi sgonfia.

6 GIRI ALLA FINE- Grande reazione di Marquez. Due decimi guadagnati, è l’unico dei primi tre ad essere sceso sotto 1’40”, che duello!

7 GIRI ALLA FINE – Un secondo e un decimo. Ormai Rossi guadagna ogni settore, non solo ogni giro. Vale non sbaglia nulla, pennella curve e non fa traiettorie irregolari. Le sue gomme sembrano stare ancora bene, quella posteriore di Marquez mostra segni di sofferenza. Ma il campione del mondo si sta difendendo come un leone!

8 GIRI ALLA FINE – Un secondo e due decimi. Un terzo del distacco mangiato in un giro e mezzo! Vale lo stratega ha avuto ragione ad aspettare e graffiare? E Marquez ha voluto strafare?

8 GIRI ALLA FINE – Valentino Rossi gira a 1’39”7. E’ il più veloce, neanche Jorge Lorenzo, in controllo della gara, fa meglio. Marquez trema o gestisce?

9 GIRI ALLA FINE– Dovizioso nono! Non si ferma più, Petrucci, autore di una prova maiuscola, perde due posizioni ed è undicesimo.

9 GIRI ALLA FINE – Valentino Rossi sta preparando la sorpresona? Un secondo e otto decimi, a questo ritmo arrivano appaiati all’ultimo giro con Marquez!

GIRO 17- Grande Dovizioso. Ogni giro, un sorpasso! Ora è decimo, Danilo Petrucci nel mirino!

GIRO 16- Grande doppio sorpasso tricolore: Iannone infila Aleix Espargaro e occupa la sesta posizione, Dovizioso conquista di potenza l’undicesima posizione. E Valentino Rossi, zitto zitto, va per la prima volta da una decina di giri sotto i due secondi di distacco da Marquez.

GIRO 15- Terribile caduta di Aoyama che velocissimo prende dritta una curva. Finisce contro le barriere: prima lui, poi la moto, a neanche un metro dal suo corpo e ancora in piedi. Spettacolo, tanta paura, ma tutto a posto.

GIRO 15- Dovizioso dodicesimo. Bella la prova di Andrea, dopo un fine settimana disastroso.

GIRO 14- Ora Marquez sembra ritrovare il ritrmo. Scende di nuovo sotto i 100 secondi a giro e rimane sui 2 secondi e 3 decimi di distacco. A metà gara il podio sembra già delineato.

GIRO 13- Jorge Lorenzo sembra guidare in sicurezza, senza forzare. Pazzesca prova di forza del maiorchino.

GIRO 12– Primo giro sopra gli 1’40” per Marquez. E’ l’inizio di una piccola crisi. Ora Vale potrebbe scendere sotto i due secondi di distacco.

GIRO 11- Fase di studio del gp. Dietro Dovizioso sgomita, ora è tredicesimo, le altre posizioni sembrano cristalizzate. Rossi però si avvicina sempre di più a Marquez.

GIRO 10- Valentino Rossi guadagna qualche decimo su Marquez, ora siamo a due secondi e mezzo. In caso di usura delle gomme del secondo in classifica, il recupero sarebbe possibile. Chi sta consumando più pneumatico dei due? Lorenzo, gara a sé, ormai fisso su 1’39’5.

GIRO 9- Si dilatano i distacchi. Due secondi tra Lorenzo e Marquez, due e sette decimi tra quest’ultimo e Rossi, il numero 46 ha tre secondi su Crutchlow.

GIRO 8- Dovizioso quindicesimo, Iannone settimo, guadagnano posizioni. Ma faticano e non vanno sotto i 100 secondi a giro.

GIRO 7- Valentino ha quasi un secondo sul quarto e ha un ritardo di due da Marquez, ma ora gira come lui. E’ solo, deve trovare un suo ritmo gara, non è facile.

GIRO 6- Crutchlow quarto, bella gara la sua, ora tiene a bada i due Espargaro. Valentino Rossi si avvicina ai due di testa nel ritmo di gara, dietro Dovizioso recupera quattro posizioni ma è sempre diciassettesimo.

GIRO 5- Iannone sale, ora è ottavo. Davanti Jorge Lorenzo gira tra 1’38 e 1’39, Marquez tre decimi sopra, Rossi mai meno di mezzo secondo sopra. Già tre secondi tra Vale e il primo posto, perde pista anche Marquez. Lorenzo sembra già in vista della vittoria.

GIRO 4- Iannone recupera piano (ora è nono), sorprendente Danilo Petrucci ottavo, Jorge Lorenzo sembra voler fare il vuoto: sette decimi su Marc Marquez, quasi due secondi e mezzo su Valentino Rossi.

GIRO 3- Dovizioso ultimo per un errore: va lungo, forse per un problema meccanico.

GIRO 3- Alla fine del secondo giro Crutchlow ne supera due (Smith e Aleix Espargaro) e mette ne mirino Valentino Rossi, che però infila Pol Espargaro con un sorpasso da manuale. Ora Vale è terzo e prova a recuperare il gap già ampio dai due di testa (un secondo e sei decimi).

GIRO 2- 1’38”7 Lorenzo, 1’38’8 Marquez: record di gara per entrambi. Ritmo pazzesco della coppia di testa.

GIRO 2- Al primo giro  (ne mancano 26), Lorenzo e Marquez sembrano già poter fare il vuoto. Rossi non supera la Suzuki di Pol Espargaro, Dovizioso è settimo, Iannone undicesimo.

GIRO 1- Ottima partenza degli Espargaro! Pol terzo, Aleix quinto. Valentino Rossi quarto, davanti non sbagliano Jorge Lorenzo a Marc Marquez. Pessimo Iannone, che si pianta e si fa superare.

13.59- Giro di ricognizione in corso. Fra poco si parte.

13.58- Sembra che Andrea Dovizioso, apparso in crisi e in terza fila, abbia scelto le gomme morbide. Questo spiegherebbe la lentezza della sua Ducati e potrebbe dargli qualcosa in più in gara.

13.54- La pista è piena. Sono tutti schierati, meccanici e tecnici attorno ai campioni.

13.42- Marquez fuori, Vale invece ancora ai box, seduto, senza casco. Sembra tranquillo.

13.41- Le moto escono dai box. Il conto alla rovescia è cominciato.

13.35- Molto caldo a Jerez, molta incertezza sulla scelta delle gomme. Che non sono aiutate dai frequenti cambi di direzione e dalle decelerazioni violente del gp spagnolo. Oggi vincerà chi “affaticherà” di meno il mezzo.

13.31- Si scoprono le moto, fra poco verranno schierate per il giro di ricognizione. Gli Espargaro sembrano estremamente concentrati e decisi a confermare i grandi progressi di questa mattina.

13.03- Il warm-up della mattina è stato appannaggio dei fratelli Espargaro, Pol in Yamaha davanti ad Aleix in Suzuki. Marquez subito dietro, poi Lorenzo, che mostra il miglior passo gara, e quinto anche qui Valentino Rossi.

Motogp Jerez 2015
Valentino Rossi festeggia a modo suo l’ultima vittoria in Argentina

Comincerà alle 14 il gran premio di Jerez, sotto un caldo che renderà complicatissima la gestione delle gomme per tutti. In pole partirà Jorge Lorenzo, rinato nella sua Spagna il maiorchino che sabato, nelle prove ufficiali, “avrebbe fatto un gran tempo anche in scooter” come ha detto Valentino Rossi, che si è difeso con la seconda fila e un buon quinto posto. Vorrebbe l’allungo il campione di Tavullia, con una terza vittoria che avrebbe del clamoroso, anche se Marquez sembra deciso a vendicare la “sportellata” d’Argentina.

MOTO GP JEREZ 2015 DIRETTA STREAMING –

Il Gp di Spagna sarà quindi trasmesso su Cielo in differita di circa tre ore rispetto a quello che vedranno gli abbonati di Sky Sport. Ricordiamo inoltre che il prossimo Gran Premio disponibile in diretta in chiaro su Cielo sarà il Gran Premio d’Italia di domenica 31 maggio.

Ed ecco il programma su Sky di domenica 3 maggio

08:40 – Warm Up – GP di Spagna
11:00 – Gara Moto3
12:20 – Gara Moto2
14:00 – Gara MotoGp
15:00 – Paddock Live

MotoGp SPAGNA SU CIELO

Su Cielo invece il programma del Gp di Spagna sarà il seguente:

13:55 | Studio MotoGP
14:15 – Gara Moto3
15:35 – Gara Moto2
18:35 – Gara MotoGp

Ricordiamo inoltre che su Cielo verranno proposti sabato 2 maggio i momenti salienti delle qualifiche del Gp di Spagna delle classi Moto3 e Moto2 mentre la qualifica MotoGp verrà trasmessa, in differita, dalle 19.50. E fortunatamente è possibile sul sito di CieloTV seguire le trasmissioni di Cielo in diretta streaming.

Questa la pagina dedicata allo streaming

http://www.cielotv.it/streaming.html