|

La città che usa Fast and Furious 7 per non farti prendere una multa

Se la visione di Fast and Furious 7 va ha dato una scarica di adrenalina tale da farvi schiacciare un po’ di più sull’acceleratore una volta usciti dalla sala, siete in buona compagnia. Ma sappiate che qualcuno ci ha ricavato una bella multa per eccesso di velocità. È successo a Sainte-Marie, città dell’isola francese di Réunion, dove le forze dell’ordine hanno colto l’occasione dell’uscita del settimo film di Fast and Furious per sensibilizzare i cittadini sui rischi della guida pericolosa.

Foto: YouTube/Universal Pictures International Italy
Foto: YouTube/Universal Pictures International Italy

LEGGI ANCHE: Fast and Furious 7: come hanno fatto a finire il film dopo la morte di Paul Walker

FAST AND FURIOUS 7: NON IMITATELI –

Come racconta France Tv, sabato scorso i gendarmi di Sainte-Marie hanno aspettato gli spettatori fuori dal multisala Cinépalmes per coinvolgerli in una vera e propria operazione di sensibilizzazione sulle conseguenze dell’alta velocità, con videogiochi, bolidi da esposizione e addirittura un autolavaggio improvvisato proprio davanti alle locandine di Fast and Furious 7.

 

LEGGI ANCHE: Fast and Furious 7: il finale commuove Twitter (SPOILER)

 

FAST AND FURIOUS 7: OCCHIO ALLE MULTE –

Agli ignari spettatori, tuttavia, era stata riservata un’altra “sorpresa”: un bel controllo della velocità sulle vie più periferiche della città, attivo dalle 22 all’1 di notte. Nonostante tutte le raccomandazioni fatte dai gendarmi poco prima, sono state emesse 71 multe per eccesso di velocità, con gli autovelox che hanno immortalato vetture sfrecciare anche a 164 chilometri all’ora su una strada con il limite a 110. Un dato, questo, che non è passato inosservato nel resto della Francia e anche d’Europa: in Belgio, ad esempio, gruppi di cittadini hanno chiesto che vengano fatti controlli sistematici sulle strade ogni volta che al cinema arriva un film che glorifica la  velocità e la guida spericolata. Altri, invece, hanno chiesto che venisse aggiunto un avviso alla fine di film come Fast and Furious 7, per “riportare” alla realtà gli spettatori e dissuaderli dall’emulare i propri idoli cinematografici.

(Photocredit copertina: YouTube/Universal Pictures International Italy)