La campagna contro il Big Mac
|

Big Mac, immagini shock sulle confezioni per combattere il cibo spazzatura

Big Mac da scoraggiare attraverso immagini shock sull’obesità dei bambini che mangiano troppi hamburger, patatine e bibite gassate. Un padre australiano preoccupato per il rischio obesità dei suoi figli ha lanciato un’iniziativa simile alle foto terrificanti stampate sui pacchetti di sigarette per mostrare i danni del fumo.

Should food labelling become mandatory. We think a push to regulate the consequences of fast food and alcohol is now…

Posted by Game Changer – Tackling Unhealthy Advertising in Sport on Lunedì 9 marzo 2015

BIG MAC – Aaron Schulz è un australiano padre di due bambini, molto preoccupato per la crescita dell’obesità nel suo Paese. In Australia nove milioni di persone hanno un peso eccessivo, su una popolazione totale di ventuno. Il venticinque per cento dei bambini sono obesi, una percentuale piuttosto alta e superiore alla media dei Paesi europei. Per questo motivo Schulz ha lanciato una pagina Facebook per lottare contro il cibo spazzatura e toglierne la pubblicità dagli eventi sportivi. L’idea proposta per scoraggiare i ragazzi dal mangiare da McDonald’s o da altri giganti del cibo spazzatura è la stampa di foto shock sull’obesità sulle confezioni che contengono il Big Mac o gli altri hamburger. Sotto lo slogan “BIG MACS MAKE BIG CHILDREN” la pagina Facebook Game Changer – Tackling Unhealthy Advertising in Sport ha diffuso una foto diventata virale. Sulla confezione del simbolo del cibo spazzatura, il Big Mac di McDonald’s, si vedono due bambini vestiti di soli indumenti intimi e obesi. Sul lato della confezione del Big Mac c’è un avvertimento sui rischi per la salute provocati dal cibo spazzatura. La foto si chiede perchè se sia stato possibile realizzare simili pubblicità per le sigarette non si possa realizzare anche per il cibo spazzatura.

LEGGI ANCHE