|

La ricetta segreta della Coca-Cola finisce al museo

Dopo più di 90 anni, uno dei più grandi segreti industriali abbandona il caveau della banca in cui era custodito

Spionaggio industriale? Un Arsenio Lupin delle bevande gassate? Niente di criminale: la ricetta segreta della Coca-Cola ha abbandonato il caveau in cui era nascosta per essere esposta nel museo della multinazionale. Tutti i rivali pronti a prendere appunti per imitare al meglio una delle bevande più vendute al mondo rimarranno delusi: la formula originaria del 1886, viene sì mostrata, ma dentro ad una scatola di metallo chiusa dentro ad una cassaforte high-tech. Questo è tutto ciò che sarà possibile vedere al museo della Coca-Cola ad Atlanta, come svela il Daily Mail.

STORIA DI UN SEGRETO – La formula del soft drink è conservata sotto chiave sin dal 1925 alla SunTrust Banks Inc e lo spostamento verso il museo coincide con il 125esimo anniversario della società. Tuttavia, alcuni rumor negli Stati Uniti suggeriscono che la mossa faccia seguito alla decisione della SunTrust del 2007 di iniziare lentamente a vendere le sue quote in Coca-Cola, anche se entrambe le società hanno negato. La banca, che ha fornito servizi di sottoscrizione alla Coca-Cola quando è diventata pubblica nel 1919 e ha ricevuto alcuni dei primi stock quotati in borsa della multinazionale, ha posseduto contemporaneamente più di 48 milioni di azioni Coca-Cola.

PARTECIPAZIONI – Nel maggio del 2007, la SunTrust ha venduto il 9% delle sue partecipazioni in Coca-Cola, come parte di un piano per restituire valore ai propri azionisti. L’anno successivo, la banca ha venduto un altro lotto di azioni e ha dichiarato che i restanti 30 milioni di azioni Coca-Cola erano stati inclusi in un piano di transazione strutturato per la vendita nel corso di sette anni. Molti esecutivi della SunTrust erano presenti al momento del prelievo della formula dal caveau: Mike McCoy, portavoce della SunTrust, ha dichiarato che la banca è onorata di aver custodito la formula per tutto questo tempo. I rapporti tra la Coca-Cola e la SunTrust hanno arricchito la storia della banca e ciò è motivo di celebrazione.

UN SEGRETO CHE TORNA A CASA – Il “boss” di Coca-Cola, Muhtar Kent, ha dichiarato alla folla accorsa che è giunto il momento che la formula segreta torni a casa propria. Il pubblico accorso ha potuto vedere un video di Kent che appoggia la scatola di metallo, contenente il prezioso segreto, dentro una cassaforte da un metro e mezzo che è stata poi chiusa nei giorni scorsi. I visitatori sono poi stati accompagnati in una stanza ricca di immagini e informazioni sulla storia della fondazione di Coca-Cola e sulla scoperta della formula. A seguito, si sono trovati tutti in una stanza cilindrica nella quale le immagini di bicchieri riempiti con la bevanda venivano proiettate sui muri, rivelando una gigantesca cassaforte di metallo con sistema a codice numerico e scanner delle impronte digitali. Non è chiaro se funzionino davvero o facciano solo scena, dato che la cassaforte non verrà mai aperta.

LA LEGGENDA – La formula segreta della Coca-Cola, secondo la leggenda, è stata inventata nel 1886 da un farmacista di Atlanta, John S. Pemberton. Per mantenerla segreta, Pemberton non l’ha mai scritta, rivelandola solo ad un gruppo di persone fidatissime. Tuttavia, nel 1919 l’azienda aveva bisogno di un prestito bancario e il suo proprietario di allora, Ernest Woodruff, è stato costretto a scrivere la ricetta su un pezzo di carta come garanzia. Il foglio è stato conservato in un caveau di una banca a New York fino a quando il prestito è stato rimborsato nel 1925, e a quel punto Woodruff lo ha depositato presso la Bank Trust Company, che più tardi divenne la SunTrust.