|

WhatsApp: come bloccarlo con una password

Bloccare WhatsApp con una password è un’operazione semplice ed è utile a nascondere le conversazioni da sguardi indiscreti. L’utilizzo del solo codice pin dello smartphone non è sufficiente e, in alcuni casi, può rivelarsi anche dannoso. Immaginate ad esempio di perdere il telefono e supponete che venga ritrovato da una persona onesta. Se il blocco della tastiera è impostato chi volesse restituirlo non saprebbe come fare e il vostro smartphone diventerebbe inutilizzabile.

LEGGI ANCHE > 1992 LA SERIE TV

PASSWORD WHATSAPP ANDROID – Impostare una password a WhatsApp invece è il metodo più efficiente per tenere al sicuro le conversazioni e il modo più pratico è scaricare un applicazione adatta. Per i dispositivi Android si può scaricare WhatsApp Lock, comoda e gratuita fornisce diverse funzioni. Oltre all’app di Mark Zuckerberg consente di mettere al sicuro BBM, WeChat, Viber, LINE, GMail, Hangouts, GTalk, Facebook, SMS, Facebook Messenger, KakaoTalk, Kik Messenger, SnapChat, Twitter, Instagram, Tango e Yahoo Messenger attraverso un PIN, ma è anche possibile configurarlo per proteggere le immagini e i video della galleria. Se si inserisce un PIN errato e il telefono ha fotocamera frontale, WhatsApp Lock scatterà una foto all’intruso e la salverà automaticamente sul telefono. L’applicazione è leggerissima ed è gratuita. Si può scaricare qui.

WhatsApp Lock

PASSWORD WHATSAPP IOS – Per quanto riguarda iPhone, iPad e tutti i dispositivi iOS, purtroppo, non esistono applicazioni gratuite in grado di bloccare WhatsApp. L’unico modo per farlo è scaricare a pagamento LockDown Pro. Un’app con moltissime funzionalità per la protezione della privacy tra cui il blocco di tutte le app, l’installazione/disinstallazione di programmmi, blocco di chiamate in entrata e molto altro, un solo difetto: è a pagamento.

TAG: Whatsapp