Alessandro Di Battista
|

L’accusa di Alessandro Di Battista sull’Europa nazista finisce sui giornali tedeschi

Alessandro Di Battista è stato ripreso in Germania per l’idiozia sul Nord Europa nazista dichiarata in un convegno svolto alla Camera dei Deputati venerdì 13 marzo. Il quotidiano tedesco Die Welt ha riferito le dichiarazioni del “cittadino” sottolineando i numerosi deragliamenti verbali del Movimento 5 Stelle.

Alessandro Di Battista su Die Welt
L’articolo di Die Welt su Di Battista. Il titolo è “Politico italiano rinfaccia il nazismo al Nord Europa”. Screenshot di Welt.de

ALESSANDRO DI BATTISTA E L’EUROPA NAZISTA –

Alessandro Di Battista ha ottenuto visibilità anche in Germania. Il quotidiano Die Welt ha infatti dedicato un articolo alle affermazioni in merito al nazismo del Nord Europa. Come rimarca il quotidiano tedesco, dopo il clamoroso successo delle elezioni 2013 il M5S si è sostanzialmente eclissato, quantomeno all’estero, fino a all’inizio del 2015. Grazie all’attacco verbale di Alessandro Di Battista contro i nemici nazisti del Nord Europa invece è tornato un po’ di clamore intorno ai pentastallati. Le dichiarazioni del deputato M5S sono state le seguenti.

«Il nemico oggi è il potere centrale, una sorta di nazismo nord europeo», il cui obiettivo è quello di «produrre sempre più schiavi. Vogliono colonizzare il sud dell’Europa. Allora i popoli del sud Europa si devono unire».

La descrizione degli equilibri europei elaborata da Alessandro Di Battista è davvero surreale, anche se il corrispondente dall’Italia di Die Welt, l’ottimo Tobias Bayer, rimarca correttamente come la frustrazione degli italiani prodotta dalla doppia recessione iniziata nel 2008 e non ancora finita sia molto diffusa. “La produzione industriale è crollata di un quarto, la disoccupazione giovanile è esplosa sopra il 40%. Per il 2015 si attende una ripresa, che però dovrebbe essere debole. L’articolo di Die Welt sottolinea come l’euro e l’austerità impressa dalla Germania sia indicata come una causa di questa situazione così difficile.

L’ALLUSIONE NAZISTA –

Il quotidiano tedesco spiega ai suoi lettori come la tentazione dell’allusione al passato nazista della Germania sia una tentazione irresistibile per molti commentatori. L’articolo di Die Welt cita come esempio il libro “Quarto Reich- Come la Germania ha sottomesso l’Europa” scritto da Vittorio Feltri per criticare l’euro. Fino alle ultime dichiarazioni di Alessandro Di Battista i grillini si erano astenuti dall’accusare Angela Merkel e il suo governo di neonazismo, anche se i deragliamenti verbali hanno caratterizzato la presenza del M5S sullo scenario nazionale. Die Welt ricorda l’indignazione suscitata dal post di Beppe Grillo sulla “P2 macht frei”, con tanto di fotomontaggio sul campo di concentramento di Auschwitz. Il quotidiano tedesco spiega ai suoi lettori come Alessandro Di Battista sia spesso protagonista di queste scivolate verbali

Un discorso gli ha regalato addirittura una citazione sul New York Times. “Il sessanta per cento della Nigeria è nelle mani dei Boko Haram. Il resto è in mano all’ebola, come si può leggere su Wikipedia, ha detto Alessandro Di Battista. In questo modo è finito nell’articolo “Le bugie del mondo” pubblicato sul rinomato quotidiano statunitense.

Die Welt spiega infine come le dichiarazioni di Alessandro Di Battista abbiano suscitato un coro di critiche, con una citazione dell’infinito delirio dei grillini di un esponente del PD, forse poco ampio visto il contenuto della sua dichiarazione. Chissà se il vice di Grillo alla guida del M5S abbia deciso di bissare la conquista di “bufala dell’anno” assegnata dal New York Times.

Photocredit: Roberto Monaldo / LaPresse