Bullismo: perseguita la compagna di classe disabile. Denunciata
|

Bullismo: insulta la compagna disabile e posta il video online

Grave episodio di bullismo all’istituto d’arte di Montemurlo, in provincia di Prato. Secondo quanti riporta La Nazione una studentessa di 19 anni è stata indagata con l’accusa di aver perpetrato offese nei confronti di una compagna di classe gravemente disabile. Sarebbero coinvolti anche altri compagni ancora da identificare.

Bullismo: perseguita la compagna di classe disabile. Denunciata
Marco Cantile/LaPresse

 

LE VIOLENZE RIPRESE IN UN VIDEO –

Le prove risiederebbero in alcuni video risalenti ad un periodo compreso tra l’8 dicembre 2014 ed i primi di marzo. In questi contributi si mostrerebbe la giovane deridere, spintonare e fare uno sgambetto alla compagna. Non mancano gli insulti: «Sei sporca, non ti lavi!». L’indagata avrebbe postato i contributi sul suo profilo Instagram. Questi video sono stati trovati dal fratello della vittima. Questi ha avvertito la madre che a sua volta ha sporto denuncia.

 

LEGGI ANCHE: La ragazzina insultata da Gasparri era stata vittima di bullismo

 

«IL FATTO FORSE È SUCCESSO E NON SAREBBE DOVUTO SUCCEDERE» –

Gaetano Flaviano, dirigente scolastico dell’istituto, all’Ansa ha parlato della scuola segnalando come al momento siano in corso degli accertamenti: «È una scuola ben frequentata, il fatto forse è successo e non sarebbe dovuto succedere: stiamo già facendo un’indagine interna per accertare gli episodi. Qualche giorno fa un mio collaboratore è stato portato a conoscenza dei fatti presunti: a lui la madre della ragazza ha mostrato due video, dove però non si riscontravano episodi di bullismo. C’è probabilmente un terzo video, di cui noi non siamo a conoscenza, dove si evidenziano i fatti. Noi facciamo la nostra indagine, la Procura fa la sua». (Photocredit copertina Lapresse)