Massimo Fini shock: «sono cieco»
|

Massimo Fini shock: «sono cieco»

«Avviso per i miei lettori. Sono diventato cieco». Questa la confessione di Massimo Fini, scrittore e giornalista. L’annuncio è arrivato sia sulla sua pagina Facebook sia sul suo sito: «Per essere più precisi, (sto diventando) semicieco o ‘ipovedente’ per usare il linguaggio da collitorti dei medici. In sostanza non posso più leggere e quindi nemmeno scrivere».

Massimo Fini shock: «sono cieco»
(Lapresse)

«LA MIA STORIA FINISCE QUI» –

Fini ha annunciato così che «una vita» sarà il suo ultimo libro. Una posizione dura, forse anche crudele per un uomo che ha passato la sua vita ad osservare e commentare la contemporaneità: «E la mia storia, di scrittore e giornalista, finisce qui». Fini mostra di soffrire per la sua condizione. In un certo senso però l’accetta, concedendo a sé stesso l’onore delle armi:

«Per uno scrittore una fine, se si vuole, oltre che emblematica, a suo modo romantica, ma che mi sarei volentieri risparmiato. Del resto nella vita arriva sempre un momento in cui, per una ragione o per l’altra, si deve uscire di scena»

LEGGI ANCHE: Le cinque icone della cultura pop nate per sbaglio

«GRAZIE A TUTTI PER AVERMI SEGUITO IN QUESTI ANNI FATICOSI» –

Sul sito di Massimo Fini resta il Manifesto dell’Antimodernità. Questo rimarrà inoltre attivo per essere usato per inviargli mail, «per inviti, conferenze, interviste perché se ho perso l’uso della vista non ho perso quello della parola e, spero, nemmeno il ben dell’intelletto». Infine, per Fini, arriva il momento dei saluti finali al suo pubblico:

«Un grazie a tutti quelli che mi hanno seguito in questi ultimi , e per me molto faticosi, anni»

(Photocredit Ccpertina Gian Mattia D’Alberto/LaPresse)