|

Masterchef, Claudio Sadler e il “servizio di Striscia montato ad arte”

Masterchef, si è conclusa ieri la quarta edizione del cooking show che ha visto la vittoria di Stefano, come d’altronde già rivelato da Striscia la Notizia; ed è ancora il Tg satirico di Canale 5 a tornare, ieri, proprio sul programma trasmesso da Sky, con un servizio-verità che riguarda di nuovo il secondo classificato dell’edizione, Nicolò. Il ragazzo dell’Oltrepò Pavese avrebbe lavorato, è quanto sostiene Striscia, presso il ristorante milanese dello chef Claudio Sadler, ristoratore stellato milanese, per più del tempo consentito dal regolamento dello show.

LEGGI ANCHE Ascolti tv di giovedì 5 marzo, Masterchef record

MASTERCHEF, SADLER RICONOSCE NICOLO’?

Così due avventori, inviati proprio da Striscia, sono andati a cena da Sadler e hanno poi avvicinato lo chef chiedendogli di riconoscere il ragazzo. Sadler, incalzato dagli inviati di Striscia in incognito, sembra ammettere di riconoscere il ragazzo, come si vede nel video rilanciato dal Corriere della Sera.

Ma Sadler non ci sta e con un lungo post su Facebook ricostruisce la serata: Striscia, dice lo chef, avrebbe montato ad arte il servizio per far dire a Sadler ciò che lui non ha mai detto.

Ovvero, spiega Sadler, che lui ha ammesso di riconoscere genericamente Nicolò solo perché si è ricordato di averlo visto in televisione e per togliersi di torno i due avventori.