|

Maltempo, allarme al Centro Italia: 2 morti (a Lucca e Urbino)

Sono due le vittime dell’ondata di maltempo che ha travolto nelle ultime ore il Centro Italia e in partcolare Toscana, Umbria, Marche e Abruzzo.  Mentre un uomo è morto a Borgo a Mozzano, in provincia di Lucca, in località Diecimo, a causa di un masso caduto sull’auto su cui stava viaggiando. L’automobilista, 41 anni, stava percorrendo la strada che collega Lucca alla Garfagnana a bordo di una Ford Focus. È rimasta illesa la donna che era al suo fianco. Una donna invece è morta ad Urbino, schiacciata da un albero schiantato da fortissime raffiche di vento. Il fatto è avvenuto nella zona del collegi universitari. La vittima, Rita Buccarini, 49 anni, era appena scesa dall’autobus e stava andando a lavorare. La donna era originaria di Urbania ed ha perso la vita dopo essere schiacciata da un grosso pino in zona Colle dei Cappuccini (diretta verso il centro città). L’incidente è avvenuto verso le 8. Trasportata in gravi condizioni in ospedale, la donna è morta poco dopo. La conferma è poi arrivata dal sindaco Maurizio Gambini.

 

 

MALTEMPO IN TOSCANA, TASK FORCE DELL’ENEL – In Toscana è allerta per le abbondanti e forti piogge. L’Enel ha comunicato che il fortissimo vento di burrasca di stanotte, unito a tempeste di pioggia e neve, ha provocato la caduta di alcune piante, alberi ad alto fusto e rami sulle linee elettriche di media e bassa tensione in varie parti della regione. A quanto si apprende i danni e i disagi maggiori si sarebbero registrati nelle province di Lucca, con particolare riferimento alla Garfagnana e alla Versilia, di Pistoia e di Massa. Ma ci sarebbero stati poi problemi anche in alcune aree della provincia di Arezzo e del territorio fiorentino, livornese e pisano. Enel è stata costretta ad allestire una task force da stanotte impegnata sul campo con rinforzi che stanno arrivando anche dalle altre regioni vicine. Ovviamente non mancano i problemi di viabilità legati alla caduta di piante sulle strade. La società elettrica è in costante contatto con le istituzioni e con la Protezione Civile regionale per effettuare interventi in zone di difficile accessibilità. Si spera in un miglioramento delle condizioni del tempo ma l’allerta è prevista fino alle ore 18 di oggi. Enel fa sapere che per la segnalazione di eventuali nuovi disservizi gli utenti possono rivolgersi al numero verde 803500.

 

 

MALTEMPO IN TOSCANA, 5 FERITI – Cinque persone sono rimaste ferite, tra loro due vigili del fuoco, dopo il crollo di un palo di cemento crollato a Figline Valdarno, in provincia di Firenze. A Firenza città, intanto, la cupola del Duomo è inq ueste ore accessibile solo fino al ballatoio, per gli effetti del forte vento. È chiusa poi la torre di Arnolfo di Palazzo Vecchio. Al Cimitero degli Inglesi, lungo i viali di circonvallazione della città, già fortemente danneggiato dalla maxigrandinata dello scorso 19 settembre, sono crollati in nottata altri cinque cipressi, danneggiando alcune tombe.

MALTEMPO IN TOSCANA, CENTRALINI IN TILT – Finora le numerose richieste di intervento hanno letteralmente mandato in tilt i centralini. Sono infatti centinaia le richieste di intervento pervenute ai Vigili del fuoco per la caduta di alberi, tegole dai tetti o insegne pubblicitarie, e per lo scoperchiamento dei tetti. La contemporaneità degli eventi su tutto il territorio regionale ha causato un accumulo delle chiamate e la sala operativa della direzione regionale sta chiedendo risorse aggiuntive al Centro operativo nazionale dei Vigili del Fuoco. Il numero maggiore di richieste d’intervento in attesa, 350, è stato rilevato nella provincia di Pistoia. Si contano invece 200 interventi in attesa a Firenze, 50 a Prato. Siena è attualmente la provincia più tranquilla con appena una decina di richieste inevase. A Forte Marmi, in provincia di Lucca, i vigili del fuoco sono dovuti intervenire per un’esplosione causata lungo una strada provinciale da una fuoriuscita di gas.

 

 

MALTEMPO IN TOSCANA, TRAFFICO IN STRADA – Oltre ad Enel e Vigili del Fuoco anche Anas è al lavoro a pieno ritmo. La società che si occupa della manutenzione delle strade ha comunicato che sulla strada statale 685 delle Tre Valli Umbre è stato riaperto un trattoinizialmente interrotto a causa di un albero caduto sulla carreggiata. La situazione della viabilità risulta difficile anche a Sansepolcro, in provincia di Arezzo, dove si registrano lunghe code sulla E45. Nel dettaglio, in Toscana, la strada statale 1 Aurelia è chiusa in direzione Nord ad Albinia, in provincia di Grosseto, e in località Lido di Camaiore, in provincia di Lucca, a causa della caduta di alberi. In Umbria si segnalano invece nevicate intense sulla strada statale 77 della Val di Chienti, tra Scopoli e Colfiorito (Foligno), e sulla strada statale 73 bis di Bocca Trabaria (San Giustino) verso il confine marchigiano. Sulla strada statale 685 delle Tre Valli Umbre, infine, si transita con catene montate in corrispondenza del confine regionale tra Norcia, Perugia, e Arquata del Tronto, Ascoli Piceno.

MALTEMPO IN TOSCANA, SCUOLE CHIUSE – Da segnalare il consiglio a rimanesere in casa. A Pistoia è immediatamente scattata la chiusura delle scuole chiuse e l’invito a non uscire in strada se non strettamente necessario. Il sindaco ha deciso nella notte di chiudere gli istituti a causa del forte vento, previsto fino alle 12 di questa mattina. «La raccomandazione infatti, per tutti – si legge in un comunicato -, è di non uscire di casa se non strettamente necessario». Si tratta di una decisione, quella di chiudere le scuole, assunta da molti amministratori.

 

 

MALTEMPO IN UMBRIA, ALLERTA NEL PERUGINO – Disagi del maltempo si fanno però sentire anche in Umbria, dove dalle prime ore della mattina si contano oltre 30 interventi dei vigili del fuoco. La zone più interessata è una parte della provincia di Perugia. In particolare si tratta della zona a Nord del capoluogo di regione (Città di Castello, San Giustino), quella di Bastia Umbra e Assisi, e il comprensorio del Trasimeno. Stando a quanto riferiscono i vigili del fuoco, l’area inizialmente più colpita è stata quella dell’Alto Tevere, dove sono ancora qualche decina gli interventi di messa in sicurezza dei tetti delle abitazioni. Per ora non si registrano danni a persone, anche perché fortunatamente le auto rimaste danneggiate dalla caduta di piante sono risultate prive di occupanti. Si segnala, infine, che ha cominciato a nevicare sulla fascia appenninica della provincia di Perugia, nella zona dal confine Nord fino a Forche Canapine di Norcia.

MALTEMPO IN ABRUZZO, STRADE ALLAGATE – Per quanto concerne l’Abruzzo ci sono strade allagate con traffico in tilt lungo la strada statale 16 Adriatica Sud, fra Roseto degli Abruzzi e Silvi Marina, in provincia di Teramo. Ad essere colpiti dalle abbondanti piogge sono maggiormente proprio i centri cittadini fra Roseto degli Abruzzi e Silvi. A quanto si apprende l’acqua sta entrando nelle abitazioni e le strade sono diventate fiumi e le campagne risaie. Inoltre si segnalano forti mareggiate. Va rilevato che i disagi creati dal maltempo in Abruzzo sono destinati ad aumentare nel corso della giornata. Secondo le previsioni, infatti, le condizioni generali peggioreranno un po’ ovunque, portando neve anche a bassa quota.

 

Maltempo Senigallia - Allerta alluvione(Allerta alluvione a Senigallia. Foto di Angelo Emma da archivio LaPresse)

 

MALTEMPO NELLE MARCHE, NEVICATE CONTINUE – Difficile situazione nelle Marche. Nevica dalla scorsa notte nell’entroterra di Ascoli Piceno. E sta nevicando anche ad Ascoli città, al valico di Colfiorito, tra le province di Macerata e Perugia e al passo della Contessa (nella provincia di Pesaro Urbino). Allerta per le piogge a Seniagllia, mentre nel resto delle Marche ci sono sottopassi allagati a Villa Musone e alberi caduti in varie località.

MALTEMPO IN MOLISE, COLLEGAMENTI INTERROTTI – Per quanto riguarda il Molise si sono interrotti i collegamenti tra il porto di Termoli e le Isole Tremiti (Foggia). Il mare molto agitato ed il vento di nord-est a forza 9 hanno impedito alla Carloforte di effettuare la traversata. La Capitaneria di Porto di Termoli ha emanato un avviso di burrasca inviato a tutti gli operatori portuali e marittimi. È previsto comunque un peggioramento delle condizioni del mare con vento di Nord-Est a forza 10. Intanto forti piogge hanno interessato il litorale molisano già dalla nottata. Nevicata, invece, a Campobasso.

MALTEMPO IN TOSCANA, FOTO – Ecco le foto dall’archivio LaPresse della villa di Andrea Bocelli a Forte dei Marmi danneggiata dal maltempo:

 

Forte dei Marmi, Villa di Andrea Bocelli danneggiata dal maltempo(Foto di Iacopo Giannini da archivio LaPresse)

 

(Foto di Iacopo Giannini da archivio LaPresse)

 

Queste invece le immagini, sempre dall’archivio LaPresse, dell’allerta alluvione a Senigallia:

 

Maltempo Senigallia - Allerta alluvione(Foto di Angelo Emma da archivio LaPresse)

 

(Foto di Angelo Emma da archivio LaPresse)

 

MALTEMPO A ROMA, VIABILITÀ PESSIMA – L’ondata di Maltempo ha fatto sentire i suoi effetti anche nella Capitale. A Roma il temporale senza sosta da ieri ha causato la caduta di alberi, allagamenti, semafori non funzionanti. Il traffico si è bloccato lungo strade principali. A Napoli invece è crollato un muro travolgendo otto automobili che erano parcheggiate in strada, nel quartiere Chiaia. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco per pulire la strada ostruita dal fango e dai detriti del terrapieno franato.

(Foto di copertina da: Twitter / @iltirreno)