|

“Papa Francesco è l’unico di sinistra in Italia”

Maurizio Landini elogia Papa Francesco: “Al Governo c’era qualcuno già pronto a fare la guerra. Per fortuna in Italia un uomo di sinistra che li ha bloccati”, ha detto il leader della Fiom all’assemblea dei delegati del sindacato dei metalmeccanici Cgil in corso a Cervia: “Intendo Papa Francesco, ovviamente”, ha detto Landini. Il suo intervento si è concentrato su una critica a tutto campo del governo di Matteo Renzi. 

Pd, gli iscritti sono 366.641
Guglielmo Mangiapane/LaPresse

 

LANDINI: “IL GENIO DI FIRENZE CON NOI SI E’ SBAGLIATO”

Il governo, dice Landini, sta cercando di impostare un rapporto diretto fra le istituzioni e i cittadini. Il che indebolisce le forme di intermediazione politica nello spazio pubblico.

La nostra costituzione e’ costruita in modo che le persone, anche dal basso, abbiano la possibilita’ di partecipare attraverso forme che le possano rappresentare. Da questo punto di vista noi siamo di fronte ad una centralita’ del Governo che sta cancellando tutti i corpi intermedi, non solo i sindacati

Il presidente del Consiglio viene definito “il genio di Firenze”.

Mi permetto di dire al genio di Firenze: gli piacerebbe che tutto il mondo fosse come vuole lui, perche’ e’ un periodo che a lui piace, di volta in volta, costruirsi un nemico e decidere lui dove deve essere, cosa deve fare, cosa deve dire. Con noi si e’ sbagliato

LEGGI ANCHE: Papa Francesco ai mafiosi: “Convertitevi”

LANDINI: “CHI HA VOTATO L’ABOLIZIONE DELLO STATUTO DEI LAVORATORI?”

L’esecutivo guidato dall’ex sindaco di Firenze, dice il leader della Fiom, non sta facendo gli interessi degli italiani, certamente non dei lavoratori.

Non sta facendo gli interessi del paese, certo non quelli dei lavoratori, ma allo stesso tempo ridisegna un sistema di relazioni fondato sulla totale diseguaglianza sociale e con un arretramento secco delle condizioni di vita e di lavoro

E tutto questo, sopratutto, applicando un programma elettorale non passato dal voto popolare.

Questi rapporti di forza vengono cambiati attraverso un governo che non e’ stato eletto da nessuno. Mi si deve spiegare quando i cittadini italiani hanno votato un programma, un mandato, per dire che chi deve andare al governo doveva cancellare lo statuto dei lavoratori