|

Belén: «Internet è piena di frustrati. Si nascondono dietro una tastiera»

«C’è gente che si inventa account finti per insultarmi. Siccome si tratta di persone che rosicano, io li considero complimenti. In rete è pieno di frustrati che si nascondono dietro una tastiera anche se a volte mi fa paura pensare che qualcuno possa passare dalle parole ai fatti». È il duro giudizio espresso da Belén Rodriguez sul mondo di Internet e dei social network in un’intervista rilasciata ad Andrea Laffranchi per il Corriere della Sera, quando parla dei commenti offensivi postati su YouTube al videoclip della canzone ‘Amarti è folle’.

 

 

LEGGI ANCHE:
Belén Rodriguez canta “Amarti è folle” (e non è niente male)
Il biberon che inguaia Belén Rodriguez
Belén ricorda Pino Daniele e fa arrabbiare tutti

 

BELÉN: «CERCHERÒ DI TENERE MIO FIGLIO LONTANO DA FACEBOOK» – La showgirl dice di non dare peso alle parole spiecevoli che le vengono rivolte, ma si mostra attenta all’uso che farà in futuro della rete suo figlio Santiago, che oggi ha solo 22 mesi, e che tra qualche anno potrebbe leggere cose poco gratificanti sul conto della mamma:

Cercherò di tenerlo lontano da Facebook il più a lungo possibile… Nel frattempo gli spiegherò che questo è il prezzo da pagare per chi fa il mio lavoro. Però credo anche che avrà qualche vantaggio dall’essere mio figlio.

Nel corso dell’intervista al Corriere, la showgirl ha anche parlato delle regole per il selfie perfetto:

Per prima cosa bisogna scegliere la luce giusta: meglio perdere un secondo per girarsi che averla alle spalle. E poi la posizione: presa ferma sul cellulare e braccio verso l’alto.

(Foto di copertina da archivio LaPresse)