fiorentina-roma diretta
|

FIORENTINA-TOTTENHAM (RISULTATO 2-0) Gomez e Salah, Fiorentina agli ottavi di Europa League!

FIORENTINA-TOTTENHAM –

FIORENTINA-TOTTENHAM 2-0 RISULTATO FINALE – Montella ha indovinato tutto. Quella che sembrava sofferenza nel primo tempo, era invece un abile modo per far “sfogare” gli Spurs e poi colpirli a morte. Prima Gomez e poi Salah hanno portato la partita dalla parte dei viola, in un crescendo che ha annichilito gli avversari. Con l’avanzare dei minuti la Fiorentina cresce nel palleggio, nell’intensità agonistica, nei suoi uomini migliori, e il 2-0 alla fine è persino stretto. Due papere difensive di Vertonghen (anche se la prima è soprattutto colpa di Fazio), certo, aiutano, ma i viola hanno acquistato, a gennaio, due assi. Salah, che già ha fatto dimenticare Cuadrado alla Fiesole, e Gomez, finalmente il bomberissimo di un tempo e sontuoso pure in difesa.
Un piccolo post scriptum lo merita Neto: difficile entrare dopo due mesi, una rottura violenta con la società, il mancato rinnovo. Lo stadio con lui è glaciale, lui salva un paio di volte la porta e alla fine prende persino qualche applauso.

93′- Finito il match! Agli ottavi va la Fiorentina!!!!

92′- Un minuto al triplice fischio. Tutti in piedi al Franchi, si canta di gioia. Gli ottavi a un passo.

90′- Tre minuti di recupero.

89′– Sbaglia tutto Townsend, anche lui non riesce a raddrizzare questa partita, ormai è fatta per i viola.

86′- Soldado di testa, dall’angolo conseguente alla parata del numero uno viola. Buona coordinazione e ottimo tempo d’impatto, palla di poco oltre l’incrocio dei pali opposto.

85′- Eriksen, tiro da fuori, Neto para. Persino applausi per lui, il reietto.

83′– Esce Joaquin e standing ovation per lui, per la gara di sacrificio e qualità che ha offerto. Entra capitan Pasqual. Autore del gol qualificazione nel girone (con due partite d’anticipo) contro il Paok Salonicco.

82′- Impressionante la Fiorentina: sembrava in debito d’ossigeno nel primo tempo, ora pressa a tutto campo, surclassa fisicamente gli inglesi, ha sempre idea di come gestire la palla e rendersi pericolosa. Con Salah assoluto protagonista e Gomez che sembra tornato quello del Bayern Monaco.

80′- Ormai la viola dilaga nel gioco, Salah è irresistibile, il Tottenham non riesce neanche a ragionare, il 3-0 sembra vicino.

77′– Sospiro di sollievo: gol di Kane su assist di Lamela ma entrambi erano in fuorigioco. Il Franchi si è preso un grande spavento.

76′– Stambouli, verticalizzazione improvvisa per Soldado, che vien murato da Gonzalo Rodriguez.

75′- Eriksen tira la punizione, palla sulla barriera.

74′– Fallo di Joaquin al limite dell’area, su Townsend, già molto difficile da marcare all’andata. Punizione pericolosissima. Intanto esce un Vertonghen in totale confusione, entra Walker.

72′- Salah, già pericoloso nei minuti precedenti, chiede il triangolo a Mario Gomez, che ha un’intuizione clamoroso. Cadendo, la tocca di tacco, verticalizza, l’egiziano ci crede e va dentro l’area, si libera anche con il fisico di Vertonghen e tira una bomba imparabile. Raddoppio e qualificazione in ghiaccio. Grande esultanza, si toglie la maglietta, ammonito.

71′- GOOOOOOOOOLL!!!!!! SALAH!!!!!!!!!!!! 2-0

69′- Piccolo break dei londinesi, con i viola attenti e che abbassano il baricentro per cercare il contropiede. Bravo Salah nel farlo.

66′- La Fiorentina domina, ma deve stare attenta. Il Tottenham per due volte si rende pericoloso sbagliando l’ultimo passaggio.

63′- Fiorentina in formissima ora, sull’ennesima palla persa sulla mediana dagli Spurs, nuova discesa a perdifiato, questa volta di Badelj, che tira dai 18 metri. Palla alta. Poco dopo Gomez e Salah su lancio lungo quasi si ostacolano. Mario prova la magia, viene atterrato da Vertonghen al limite dell’area, nessun fischio dell’arbitro. E Vertonghen lo accusa di aver simulato.

61′- Che occasione persa per la Fiorentina! Joaquin ruba palla a Lamela, avanza, passa con il contagiri a Salah che scatta come Gomez pochi minuti fa. E’ marcato l’egiziano, ma riesce a tener palla, a controllarla e a non farsi decentrare. Ma questa volta Lloris finta un movimento e scende piano, Salah prova a incrociare, palla sui piedi del numero uno del Tottenham.

59′- Il Tottenham soffre, la batosta del gol non è stata ancora assorbita dagli Spurs. La Fiorentina però non ne approfitta e si tiene troppo bassa a difendere il gol del suo centravanti.

56′- Altra brutta tegola per la Fiorentina, crolla nella propria area Basanta, infortunio muscolare. Deve uscire, ma il suo sostituto è di tutto rispetto: il titolarissimo Gonzalo Rodriguez.

54′- I viola prendono palla sulla trequarti, Fazio fa un appoggio terribile a Vertonghen, anticipato inevitabilmente da Badelj, che lancia Mario Gomez. Difesa degli Spurs altissima, SuperMario scatta come una freccia, trenta metri palla al piede finché Lloris non si muove. E lui appoggia in rete, cinico e lucidissimo. Viola vicini agli ottavi!

53′- GOOOOOOOOOOOLLLL!! SUPERMARIO GOMEZZZZZ!!!!!! 1-0

51′- Ora è il Tottenham a fare fatica a tenere il possesso palla. La Fiorentina si difende più alta e prova a costruire di più in attacco.

50′- Badelj riceve palla in mezzo all’area, può spaccare la porta ma preferisce piazzarla di piatto. Lloris ha gioco facile nel bloccare la palla piuttosto debole e centrale. Che spreco.

48′- La Fiorentina sembra essere entrato con tutt’altro piglio, soprattutto sulle fasce. Ottima la partenza in questa seconda frazione di Joaquin, Marcos Alonso e Salah.

46′- Partito il secondo tempo.

45+1′- Primo tempo concluso. Con questo 0-0 si qualificherebbe la Fiorentina, ma sugli spalti si respira paura per l’ottimo finale del Tottenham. Bravo, e stanchissimo, Mario Gomez, tornato negli ultimi dieci minuti in ogni azione di ripiego e praticamente difensore aggiunto.

45′- Un minuto di recupero. Assalto finale degli Spurs.

42′- Buon lancio di Badelj, Salah scatta bene, ma defilato, sbaglia la coordinazione. Era un tiro difficile, ma poteva farlo decisamente meglio di così.

40′- Joaquin prova a lanciare Marcos Alonso, stoppato ruvidamente da Fazio al limite dell’area. Soffre la Fiorentina nel costruire, il Tottenham la costringe sempre a soluzioni di gioco complicate. Sarà una partita durissima per i viola.

38′- Fallo laterale viola furbo, viene servito Mario Gomez defilato ma a ridosso dell’area piccola. Prova a liberarsi il tedesco, poi tira. Vertonghen ribatte, la palla va sulla mano dopo aver sbattuto sul piede. Il centravanti vuole il rigore, l’arbitro dice che va bene così.

36′- Bentaleb si accentra sulla trequarti, va via al suo marcatore arriva Badelj e lo atterra con un fallaccio. Giallo per il giocatore della Fiorentina. Eriksen da buona posizione prende la barriera, sul prosieguo dell’azione Savic libera su cross insidioso di Chiriches. A dare respiro il fallo in attacco di Fazio a Basanta. Montella deve fare qualcosa.

35′- Gli Spurs bucano la difesa viola con i lanci lunghi, con la manovra, con i laterali, soprattutto a sinistra. Ora dominano, i viola stringono i denti e si difendono davanti alla loro area. Solo una grande occasione per gli ospiti, ma i padroni di casa sembrano un po’ in crisi.

32′- Cross dalla sinistra di Davies, tra i più pericolosi dei londinesi, libera Aquilani. Ora i viola soffrono.

30′- Fiorentina in attacco, ma il Tottenham riesce regolarmente a uscire dalle zone pericolose. E sono gli Spurs ad avere la più grande occasione: Soldado, solitario, in contropiede, davanti a Neto passa a un compagno. Bravissimo il portiere viola che non va mai giù e ipnotizza entrambi. Palla bloccata in uscita bassa. Che campione sprecato in panchina.

25′- Non ce la fa Mati Fernandez, che appariva dolorante da diversi minuti. Entra Aquilani, primo cambio per Montella che con il romano, però, mantiene il modulo con cui è partito, il 4-3-3.

23′- La Fiorentina sembra troppo rinunciataria in questi minuti, il Tottenham però davanti non ha un Lamela illuminante e si perde. Partita tattica e poco spettacolare.

18‘- Troppa liberta per Davies, sul mobilissimo Eriksen costretto a rinculare persino Mario Gomez. Ora gli inglesi cercano di prendersi il pallino del gioco.

14′- Fermato il solito Salah per un presunto fuorigioco. Molto dubbio. Da quella parte Chiriches soffre molto l’egiziano, finora troppo poco altruista con i compagni.

11′- Primo angolo per il Tottenham dopo un gran tiro di Lamela ben parato da Neto, timidamente applaudito dalla Fiesole che ha alle spalle, nonostante il contratto non rinnovato. Sul fallimento dell’azione d’attacco degli Spurs, tentativo di contropiede di Salah, troppo egoista nel non servire Joaquin.

8′- L’impressione è che non vedremo assalti all’arma bianca e che la partita sarà sbloccata, se lo sarà, dai colpi di un singolo.

6′- Primo angolo per la Fiorentina, Pizarro al tiro, alto. Buona intesa tra Salah e Gomez. Fiorentina più propositiva, con l’egiziano molto vivace.

3′- Fasi di studio della partita, le due squadre sembrano molto prudenti. Fiorentina a quattro dietro e non a tre come nel primo tempo dell’andata.

1′- Iniziata la partita. Piccola curiosità: nessun italiano tra i titolari per i viola.

18.41– Arrivano anche gli Spurs. Tanti i cambi, da Bentaleb all’ex obiettivo della Roma Chiriches. Davanti vince il ballottaggio Soldado.

18.35– Arriva la formazione viola. Un solo cambio rispetto a quanto annunciato. Il goleador dell’andata Basanta al posto di Gonzalo Rodriguez.

 

Sarà una battaglia, è bene che l’arbitro turco Huseyin Göcek si prepari: al Franchi ci sarà battaglia. Troppo importante la posta in palio, troppo equilibrate le forze in campo, perché non venga fuori una grande partita, combattuta e tesa. Inizierà alle 19 Fiorentina-Tottenham e rivedrà, di nuovo, Mario Gomez in prima linea mentre dall’altra parte c’è il ballottaggio Soldado-Kane.

FIORENTINA-TOTTENHAM, PROBABILI FORMAZIONI

Rientra, dopo circa due mesi dalla rottura per il mancato rinnovo del contratto, Neto, sul quale ci sarà la pesante responsabilità di difendere la porta in una delle partite più importanti della stagione e con tutta la tifoseria contro. Davanti a lui Alonso, Savic, Gonzalo Rodriguez e Richards, mentre sulla mediana al polmone Badelj, sempre più titolarissimo, si affiancano la mente Pizarro e il funambolo Mati Fernandez. Davanti Mario Gomez avrà come supporto sulle fasce le ali Salah e Joaquin. I londinesi risponderanno invece con Lloris tra i pali, Davies e Walker terzini con Verthongen e Fazio centrali di difesa, mentre Paulinho e Stamboull correranno per la linea dei trequartisti formata da Dembelè, Erik Lamela ed Eriksen, con Kane a far da centravanti, nonostante molti sostengono che possa esserci la conferma del goleador dell’andata, Soldado.

FIORENTINA-TOTTENHAM, LA DIRETTA STREAMING

Per chi non può essere davanti al televisore seguire alle 19 Fiorentina-Tottenham è possibile anche con l’applicazione su tablet Premium Play, o lo streaming da VideoMediaset su Pc, dalle 18,40. Ovviamente esiste anche la soluzione “radiofonica” per chi ha una radio in casa o sull’app del telefono. Noi, da parte nostra non possiamo non consigliarvi di seguire il risultato di Fiorentina-Tottenham in diretta sul nostro sito.

FIORENTINA-TOTTENHAM, IL PRONOSTICO