Feyenoord-Roma
|

FEYENOORD-ROMA (1-2), Roma agli ottavi, ma che partita!

FEYENOORD-ROMA DIRETTA LIVE

93′ – Finisce a Rotterdam. La Roma vince contro il Feyenoord per 2-1 e si qualifica agli ottavi di Europa League. Gli olandesi festeggiano i propri giocatori con un lungo applauso ed una sciarpata ad onorare i giocatori. La Roma festeggia e vive il ritorno in Italia con una grande serenità. De Rossi, intervistato da Mediaset, ha ammesso che a facilitare le cose ci ha pensato il minor palleggio degli olandesi. Il clima nervoso ha caratterizzato un incontro difficile e complesso. I giallorossi hanno forse esagerato con le disattenzioni specie dopo il goal del pari del Feyenoord ma hanno saputo rialzarsi con la zampata improvvisa di Gervinho. Totti determinante nel primo tempo, ottimo Ljajic, da rivedere Torosodis, troppo impegnato ad attaccare e poco a difendere e sopratutto Iturbe, fattosi notare solo per un recupero ai suoi danni da parte di Karsdrop, uno che aveva giocato 87 minuti. L’importante era conquistare la vittoria anche in previsione della sfida di campionato contro la Juventus di lunedì sera, decisiva in ottica scudetto. E la vittoria è arrivata. Una menzione particolare per l’arbitro Clement Turpin, protagonista in negativo dell’incontro insieme ai tifosi del Feyenoord. Al di là della banana ai danni di Gervino ed al lancio di oggetti, gli scontri e la sospensione è nata da un’espulsione ai danni di Te Vrede per un fallo su Manolas. L’intervento c’era ma era al massimo, ma al massimo, da giallo. A quel momento della partita sullo 0-1 ha condizionato l’incontro ed i tifosi non gliel’hanno perdonata. Ma guardiamo avanti ed aspettiamo il sorteggio a Nyon degli ottavi. 5 su 5. Bel risultato per il calcio italiano. Feyenoord-Roma 1-2.

 

LEGGI ANCHE Ascolti tv di giovedì 26 febbraio 2015, Feyenoord-Roma al 19% di share

 

Feyenoord-Roma
(JOHN THYS/AFP/Getty Images)

 

91′ – Mancano 90 secondi. Ed i tifosi giallorossi iniziano a cantare. 

89′ – Tre minuti di recupero. Ma l’avviso arriva con un minuto d’anticipo rispetto al novantesimo.

88′ – Fallo di Paredes su un giocatore del Feyenoord, ammonito e basta. L’arbitro avrebbe dovuto espellerlo usando lo stesso metro di giudizio usato per Te Vrede.

86′ – Iturbe bello fresco in contropiede viene fermato in velocità da Karsdorp. Differenze. L’olandese è in campo da 87 minuti, il giallorosso è appena entrato.

85′ – Manu in scivolata sfrutta un rimpallo di Kongolo su intervento sbagliato di Keita, palla che va oltre la traversa. Ricordiamo che il Feyenoord gioca in 10. Non si puo’ soffrire così.

84′ – Punizione di Toornstra, il migliore per gli olandesi, Skourpski manda in angolo.

82′ – Cambio per il Feyenoord. Achabar entra al posto di Vilhena, fin qui invisibile. 

82′ – Sembra un’altra partita. I tifosi olandesi se ne sono accorti e provano a cantare nella speranza di svegliare i loro giocatori. E sembra abbia funzionato. I biancorossi stanno risalendo. 

79′ – Alla Roma questi ritmi da dopolavoro fanno sicuramente molto comodo. Basta che il Feyenoord non accelleri.

76′ – La partita sta perdendo d’intensità. Facile aspettarsi l’assalto finale degli olandesi.

73′ – Per un momento andiamo a Bilbao per celebrare una pagina di storia nello sport italiano. Il Torino ha battuto l’Athletic per 2-3 qualificandosi per gli ottavi di finale di Europa League. È la prima vittoria nella storia di una squadra italiana in terra basca. Bravissimo al Toro, un applauso a Giampiero Ventura. I goal per i granata di Fabio Quagliarella, Maxi Lopez e Matteo Darmian!

73′ – Cambio per la Roma. Esce Ljajic, entra al suo posto Juan Iturbe.

71′ – No dai. A difesa schierata Manu salta solo davanti a Skourpski. Allora quello della Roma è un problema mentale. 

71′ – La Roma era davvero troppo lunga. Garcia ha deciso di fare davvero qualcosa. Pronti all’ingresso Iturbe e Nainggolan. 

69′ – Le squadre prendono fiato. Sarà un finale ad altissima tensione. Ricordiamo che il Feyenoord deve segnare due goal.

67′ – Alla Roma è venuto il braccino. Garcia faccia qualcosa!

 

Feyenoord-Roma
(JOHN THYS/AFP/Getty Images)

 

66′ – Emozioni incredibili a Rotterdam! Prima Ljajic in contropiede non riesce a rendersi pericoloso, sul ribaltamento di fronte Manu supera Mapou ma viene bloccato da Skorupsi. 

65′ – Holebas anticipa gli attaccanti avversari mandando la palla in angolo. Il Feyenoord preme.

62′ – Il Feyenoord per passare il turno deve segnare due goal. Serve attenzione, concentrazione e intelligenza gestione della palla. Intanto a ogni fischio dell’arbitro piovono oggetti.

60′ – Piovono accendini dalle parti di Skorupski. E poi dicono degli stadi italiani…

59′ – GERVINHOOOOOOOOOO!!! ROMA IN VANTAGGIO!!! Bellissima reazione della Roma! Torosidis crossa al centro per Gervinho, Van Beek buca l’intervento e Gervinho la mette!

57′ – Espulso il portiere di riserva del Feyenoord, Erwin Mulder, per le proteste rivolte al quarto uomo sulla gestione della gara.

56′ – INCREDIBILE A ROTTERDAM!!! PAREGGIO DEL FEYENOORD!!! MANU!!! Ripartenza del Feyenoord, la difesa della Roma è addormentata. Manolas crossa, De Rossi cicca, Mapou scivola e Manolas non chiude.

55′ – Si ricomincia dal minuto 55. Se dovesse piovere un altro oggetto, la partita verrebbe sospesa del tutto. Sul tabellone però il minuto segnato è il 53.

22.37 – Manca poco al nuovo inizio della partita. Esce Boularhouz, entra Manu. E l’arbitro al suo ingresso viene accolto da una bordata di fischi.

22.35 – Le squadre tornano in campo. L’arbitro Turpin sembra però ancora chiuso negli spogliatoi. I giallorossi sono accolti da fischi, i biancorossi da applausi.

22.33 – Contro-ordine. Le squadre restano nel tunnel degli spogliatoi.

22.31 – Le squadre tornano in campo. Si è chiesto agli spettatori di tornare al proprio posto. Lo speaker ricorda che in caso di ulteriori intemperanze ci saranno ulteriori decisioni dell’Uefa. I supporters del Feyenoord intanto fischiano il messaggio in lingua italiana.

22.28 – Sembra siano stati decisi 10 minuti di sospensione. E intanto esplode un petardo sul terreno di gioco.

22.27 – Facciamo chiarezza. Sembra che l’arbitro Turpin possa essere stato sfiorato da un accendino. Mancano però certezze. I tifosi olandesi cantano ma al momento non ci sono informazioni su quanto succederà a breve.

 

Feyenoord-Roma
(JOHN THYS/AFP/Getty Images)

 

22.25 – La Uefa si sta riunendo per decidere il da farsi. Stupisce la velocità della scelta dell’organismo calcistico europeo. La partita potrebbe anche finire qui.

54′ – Sospesa la partita per lancio di oggetti da parte dei tifosi olandesi. Un oggetto ha colpito l’arbitro Clement Turpin e continua ancora a piovere roba. Le squadre vanno negli spogliatoi.

53′ – Espulso Te Vrede per un fallo su Manolas. Deciso il rosso diretto per un brutto intervento sul romanista. Dobbiamo essere sinceri. La decisione è eccessiva, al massimo un giallo. Si trattava di un pestone.

52′ – I ritmi di questa ripresa sono più lenti del primo tempo. Gli olandesi non sembrano in grado di reagire. La Roma puo’ sperare l’approdo agli ottavi.

50′ – Gervinho dalla sinistra prova a servire Ljajic, un difensore biancorosso anticipa il serbo. 

46′ – Yanga Mbiwa inizia nel modo peggiore. Si perde l’attaccante che parte verso Skorupski. Per fortuna della Roma il gioco è fermo per fuorigioco del biancorosso.

45′ – Inizia il secondo tempo di Feyenoord-Roma. 

49′ – Finisce il primo tempo in un clima di bailamme generale. La Roma ora passa il turno e gli olandesi sentono la tensione. La partita è combattuta, maschia, a volte anche feroce. Del resto è ciò che ci si aspetta da una sfida tanto importante. Sarà fondamentale mantenere la concentrazione e non si dovranno provocare i tifosi olandesi, anche per mantenere l’ordine pubblico ad una condizione accettabile.

46′ – GOOOOOOAL DELLA ROMA!!! ADEM LJAJIC!!! Il serbo esulta nella zona di pubblico dove hanno lanciato la banana indicando Gervinho. Vola di tutto, anche un ombrello.

45′ – Quattro minuti di recupero. Altra punizione intanto per la Roma dalla sinistra, palla mandata in angolo da Boulahrouz.

42′ – Ancora Roma! De Rossi prova la sponda nell’area piccola a cercare Mapou. Niente da fare, palla persa. 

38′ – Gioco fermo per il lancio di una banana gonfiabile sul terreno di gioco da parte dei tifosi del Feyenoord. Che fosse destinata a Gervinho? L’arbitro ha fatto sapere che se dovesse succedere nuovamente la partita verrebbe sospesa.

36′ – Tripla occasione per la Roma. Prima Keita, poi Pjanic ed infine Totti provano a buttare la palla alle spalle di Vermeer. Tutto è nato da un cross di Holebas in area troppo teso per Keita che resta a terra. Nel caos successivo Pjanic si fa ribattere il tiro mentre Totti poi la manda fuori.

34′ – Finora pareggio giusto. Peccato che questo risultato premi il Feyenoord. 

32′ – Triangolo Totti-Ljajic, il serbo prende il tempo ai difensori ma poi sciviola “calciandosi” sui piedi. 

29′ – Dopo tre minuti in 10, il Feyenoord riesce a far entrare De Vrede al posto di Kazim. La Roma torna a guadagnare metri ma sarebbe il caso che Torosidis si preoccupasse anche di chiudere a sinistra. Intanto il greco viene ammonito per aver perso tempo nella rimessa laterale.

26′ – Si fa male Kazim. Probabile stiramento per il giocatore del Feyenoord. Il buco lasciato da Torosidis, l’ennesimo di questa prima frazione, stavolta è stato letale per il numero 15 biancorosso.

 

Feyenoord-Roma
(JOHN THYS/AFP/Getty Images)

 

24′ – La Roma non è riuscita a sfruttare la fiammata. Ora è nuovamente il Feyenoord a dominare in campo.

23′ – Yanga Mbiwa e Kazim se le promettono. Segno dell’aggressività in campo.

21′ – Tiro dalla distanza di Toorstra, para in due tempi Skorupski. 

19′ – La Roma pressa con estrema intensità il Feyenoord. Gli olandesi hanno perso sicurezza!

 

Feyenoord-Roma
(JOHN THYS/AFP/Getty Images)

 

17′ – Punizione di Francesco Totti! Palo esterno per il Capitano della Roma!!!

16′ – Ammonito Boulahrouz per un fallo su Holebas.

15′ – TOTTIIIIIII! COSA MANCA IL CAPITANO! Pjanic intercetta la palla ad un difensore, il Capitano da 30 metri prova il pallonetto su Vermeer fuori dai pali, la palla va fuori di un niente.

14′ – Ancora Feyenoord! Karsdrop sempre sulla destra prova il cross in centro. In ritardo di un niente al centro Toornstra.

13′ – Boulahrouz sulla destra fa sempre quello che vuole. Di là non c’è copertura. Gli olandesi sono più aggressivi. Totti, Ljajic e Keita non pervenuti.

11′ – Decisivo Holebas! Salva su Karsdorp in area!

10′ – La partita è decisamente nervosa. Lo dimostra il fallo in ritardo di De Rossi su Boulahrouz e la polemica di Gervinho che voleva modificare il punto di battuta. 

8′ – Tiro insidioso di Torosidis, para Vermeer. 

7′ – Discussione in campo tra De Rossi e Clasie, colpevole di essere entrato con il piede a martello su Capitan Futuro. Turpin fa fatica a calmare gli animi. 

5′ – Prime scintille tra Pjanic e Van Beek. L’arbitro invita alla calma. Ricordiamo che con lo 0-0 passa il turno il Feyenoord. 

2′ – Gervinho prova il contropiede ma viene chiuso magistralmente in difesa. 

1′ – Subito Feyenoord davanti! Kazim impegna Skorupski. 

 

21.06 – Inizia Feyenoord-Roma! Calcio d’inizio a favore degli olandesi.

21.03 – Le squadre scendono in campo!

21.00 – Piove molto forte a Rotterdam. I tifosi olandesi intanto cantano a squarciagola. Per la Roma si fa difficile. Doumbia in tribuna.

20.54 – I tifosi della Roma sono pronti allo stadio in attesa del calcio d’inizio.

20.49 – Il Feyenoord si allena allo stadio in mezzo alle urla dei tifosi

20.46 – Il Feyenoord conferma la formazione titolare:

20.41 – La Roma comunica su Twitter la formazione titolare della sfida contro il Feyenoord. In porta gioca Skorupski con De Sanctis in panchina. A centrocampo dentro Keita al posto di Nainggolan. Anche il belga si accomoda in panchina.

Feyenoord-Roma, il giorno è arrivato. Alle 21.05 allo stadio “De Kuip” di Rotterdam andrà in scena il ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League tra gli olandesi e la Roma, con la sfida di andata conclusasi sul risultato di 1-1. Dimenticati il caos in Piazza di Spagna e i danni alla Barcaccia, ora la parola tocca al campo, nella speranza che non accadano altri incidenti. La Roma ha un due risultati su tre, il pareggio, almeno un 2-2, e la vittoria. Nel caso di un 1-1 si andrebbe ai tempi supplementari, mentre con la vittoria il Feyenoord è qualificato.

 

FEYENOORD-ROMA (RISULTATO 0-0), La diretta|Europa League
Lapresse-REUTERS/Giampiero Sposito

 

FEYENOORD-ROMA DIRETTA STREAMING

FEYENOORD-ROMA PROBABILI FORMAZIONI

Per questo il tecnico francese non vuole rischiare Florenzi e Iturbe scegliendo un 4-3-3 che vedrà De Sanctis in porta, Torosidis, Manolas, Yanga-Mbiwa e Holebas in difesa, Pjanic, De Rossi e Nainggolan a centrocampo, Ljajic, Totti e Gervinho in attacco. Fred Rutten risponde con uno spregiudicato 4-2-1-3. In porta per gli olandesi giocherà Vermeer protetto da Karsdorp, Van Beek, Kongolo e Nelom. A centrocampo Clasie e El Ahmadi giocheranno dietro Vilhena che a sua volta sosterrà l’attacco composto da Toornstra, Kazim-Richards e Boetius.

FEYENOORD-ROMA, LA PRESENTAZIONE

Rudi Garcia è conscio dell’importanza di una partita che potrebbe salvare la stagione dei giallorossi, partiti per vincere lo scudetto e per lottare per la Champions mentre questa sera potrebbero diventare semplici spettatori in entrambe le competizioni. Fred Rutten invece sa di avere la qualificazione in pugno, a patto però che il Feyenoord resti concentrato per 90 minuti.

(Photocredit copertina LaPresse-Reuters / Yves Herman)