Raggiunto il record di velocità nelle connessioni 5G
|

Raggiunto il record di velocità nelle connessioni 5G

Le nuove connessioni 5G si preparano a rivoluzionare il mondo della telefonia e delle comunicazioni in generale. Secondo quanto riportato dalla Bbc i ricercatori dell’Università del Surrey, 5G Innovation Centre (5GIC) sono riusciti a stabilire una connessione da un terabit per secondo (Tbps), migliaia di volte più veloce delle attuali connessioni disponibili sul mercato.

Raggiunto il record di velocità nelle connessioni 5G
(Lapresse)

SARÀ POSSIBILE SCARICARE UN FILM IN TRE SECONDI –

Il responsabile del 5GIC ha spiegato, presentando questi dati, di sperare in una dimostrazione al pubblico delle potenzialità del 5G nel 2018 mentre secondo Ofcom tale sistema potrebbe essere disponibile in Regno Unito entro il 2020. Con una velocità di download di un terabyte teoricamente potrebbe essere possibile caricare un file grande circa 100 volte un film in circa tre secondi, ad una velocità 65.000 volte superiore a quella di una connessione 4G standard.

SUPERATA ANCHE SAMSUNG –

Questo risultato straordinario supera di gran lunga anche l’esperimento di per sé strabiliante di Samsung che è riuscita a raggiungere una velocità di connessione di 7,5 gigabits al secondo, velocità pari a meno dell’1 per cento di quella raggiunta da Surrey. Secondo quanto raccolto dal sito d’informazione tecnologica V3, il direttore del 5GIC Rahim Tafazzolli ha dichiarato che il suo gruppo di lavoro «ha sviluppato 10 nuove tecnologie. Una di queste permette una connessione da 1 terabyte a livello wireless, una prestazione uguale a quella della fibra ottica».

 

LEGGI ANCHE: “Le chiavette 3G e 4G sono a rischio hacker” – Foto

 

I PRIMI TEST –

La squadra di ricerca ha realizzato un kit che ha permesso loro di condurre dei test ad una distanza di 100 metri dal punto di emissione a quello di ricezione ricreando un ambiente simile a quello di un laboratorio. Ora bisogna capire come sarà possibile replicare tale risultato su vasta scala. Secondo il professor Tafazolli sarà necessario condurre altri test nel campus universitario prima che la scoperta possa diventare di dominio pubblico: «vogliamo essere i primi a raggiungere tale velocità».

PRESTAZIONI MIGLIORI RISPETTO AL 4G –

Ofcom, regolatore del servizio, ha riferito di essere d’accordo per un’evoluzione della tecnologia 5G e di una sua diffusione al pubblico. Tale connessione userebbe uno spettro ad altissima frequenza, nell’ordine dei sei gigahertz, per consentire il maggior numero di operazioni possibili. Secondo il regolatore di servizi la tecnologia 5G potrebbe permettere una trasmissione di dati pari a 50 Gigabits al secondo, un valore molto più alto della tecnologia a 4G che si “limita” a 15 Megabits al secondo. (Photocredit copertina ADALBERTO ROQUE/AFP/Getty Images)