|

Ecco perché è stata condannata Ornella Muti

Condannata dal tribunale di Pordenone per aver dato buca al teatro locale, esibendo un certificato medico falsificato e millantando una malattia inesistente.

Ornella Muti poses with the Giffoni Award during the Giffoni Film Festival on July 27, 2014 in Giffoni Valle Piana, Italy. (Photo by Vittorio Zunino Celotto/Getty Images for Giffoni Film Festival)
Ornella Muti al Giffoni Film Festival nel luglio scorso. (Foto di Vittorio Zunino Celotto/Getty Images per Giffoni Film Festival)

ORNELLA MUTI PREFERISCE PUTIN – Otto mesi di reclusione e 600 euro di multa. È la condanna del Tribunale di Pordenone inflitta a Ornella Muti, per truffa e per avere indotto un medico a commettere un falso ideologico nel redigere certificato di malattia. Nel 2010 l’attrice avrebbe dovuto esibirsi al Verdi di Pordenone – cachet 25 mila euro – ma per una laringo-faringite diede forfait, inviando il certificato. Quella sera, però, la Muti fu a San Pietroburgo a cena con il presidente russo Putin e con Kevin Costner.

LEGGI ANCHE:  Ornella Muti a processo per truffa e falso ideologico

LA DENUNCIA DEL TEATRO – A sporgere denuncia contro l’attrice è stato il Teatro Verdi della città friulana, presso il quale la Muti avrebbe dovuto recitare per tre serate nello spettacolo «L’ebreo» di Gianni Clementi. All’epoca l’attrice sostenne che la laringo-faringite le impediva di recitare, ma due giorni dopo è apparsa sui rotocalchi nei panni di ospite di Putin.