|

Nuova aggressione alla sorella di Bossetti, tre costole fratturate e trauma cranico

Laura Letizia Bossetti è stata aggredita da due uomini incappucciati. La sorella gemella del muratore di Mapello, in carcere per l’omicidio di Yara Gambirasio, ha raccontato di essere stata raggiunta da due uomini incappucciati mentre ritirava la posta. I due, puntandole un taglierino alla gola l’hanno spinta in ascensore e portata nel seminterrato del palazzo dove la donna è stata picchiata a sangue.

L’AVVOCATO – La diagnosi dell’ospedale di Ponte San Pietro è di tre costole fratturate, tre incrinate, un sospetto trauma cranico e un’emorragia a un occhio, senza contare i lividi su tutto il corpo. La prognosi è di 30 giorni. “Ci eravamo già rivolti – ha detto a Il Giorno l’avvocato Benedetto Maria Bonomo, legale della famiglia – a Guido Santinelli, titolare della Santrano Security. Adesso pianificheremo un intervento per tutelare l’incolumità di queste persone”.
L’ultimo episodio di violenza risale al 10 febbraio quando la Bossetti ha denunciato di aver trovato la sua abitazione a soqquadro.

LEGGI ANCHE: La gemella di Massimo Bossetti aggredita a calci e pugni