|

Il latitante tradito da YouTube

Finire in carcere dopo essere stato tradito da un video caricato su YouTube. È la storia del latitante Antonio Montella, 42enne napoletano, catturato nella serata di ieri a Villaricca, in provincia di Napoli dai carabinieri del nucleo investigativo del gruppo Castello di Cisterna. L’uomo era latitante dal marzo dello scorso anno in seguito ad un’ordinanza emessa dal gip di Salerno, accusato di associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti.

 

LEGGI ANCHE:
Mafia Capitale, la retata contro la camorra a Roma
Mafia, ‘ndrangheta, camorra: la mappa dei clan
Mafia Capitale e la Camorra truffavano anche sugli abiti «per i poveri»

 

NAPOLI, RICERCATO SCOVATO GRAZIE AL VIDEO SUL WEB – A mettere i militari sulle tracce di Montella è stato un video amatoriale pubblicato su Youtube durante il periodo di latitanza, nel quale l’uomo viene ripreso tra i protagonisti di una manifestazione religiosa. Grazie a quelle immagini, scoperte dai carabinieri della sezione catturandi, le indagini si sono concentrate negli ambienti frequentati dal ricercato e dove in seguito si è effettivamente concretizzata la localizzazione e la cattura.

(Foto di copertina di repertorio da archivio LaPresse)