|

Yara: il giallo dei frammenti di metallo sui vestiti

Continuano a emergere nuovi particolari sulla perizia effettuata sugli abiti di Yara Gambirasio: secondo le ultime novità, svelate ieri sera durante il programma di Rete 4, Quarto Grado, sui vestiti della tredicenne di Brembate sarebbero stati ritrovati frammenti metallici compatibili con il furgone di Massimo Giuseppe Bossetti. 

LaPresse
LaPresse

YARA: FRAMMENTI DEL FURGONE DI BOSSETTI SUI SUOI ABITI? –

Spunta un nuovo indizio contro il muratore di Mapello, in carcere da giugno: appena qualche giorno fa era stata diffusa la notizia che i Ris di Parma avevano ritrovato, sui leggings indossati dalla ragazzina, alcune fibre tessili appartenenti ai sedili del furgone Iveco di Bossetti. Una prova che, oggi, sarebbe supportata anche dalla presenza di frammenti metallici sui pantaloni Yara.

 

LEGGI ANCHE: «Sui leggings di Yara ci sono fili del sedile del furgone di Bossetti»

 

YARA: L’AVVOCATO DI BOSSETTI: «FERITA CON UN COLTELLO DA SUB» –

Ospite di Quarto Grado, il legale di Bossetti ha spostato l’attenzione sull’arma che potrebbe essere stata utilizzata per ferire Yara: «L’arma del delitto di Yara Gambirasio sarebbe verosimilmente compatibile con un coltello da sub – ha detto l’avvocato Claudio Salvagni – Una lama particolare, con uno spessore significativo, non un cutter».

(Photocredit copertina: LaPresse)