|

I 10 trucchi per mangiare sano tutta la settimana cucinando solo di domenica

Ogni sera tornate a casa troppo stanchi e affamati per pensare di mettervi a cucinare? Se siete stufi di ordinare al volo una pizza o di abbuffarvi di snack che finiscono per diventare la vostra cena, forse potreste considerare l’idea di investire un paio d’ore del vostro weekend per cucinare qualcosa che potrete mangiare con tutta tranquillità durante la settimana. Non è difficile: basta solo un po’ di organizzazione, contenitori a sufficienza e un po’ di spazio nel frigorifero. Ne guadagnerete in tempo, soldi, salute e… gusto.

Foto: Thinkstock
Foto: Thinkstock

LEGGI ANCHE: 17 abitudini alimentari sane da condividere con i vostri figli

Scoprili tutti:

 

  • 1. FAI UN PIANO – Stabilisci un momento del weekend da dedicare alla cucina, e fai il possibile per mantenere quell’impegno. Scegli le ore che ti sono più congeniali: domenica mattina? Perfetto. Domenica pomeriggio o sera? Ancora meglio. Devi poter essere libero/a di cucinare in tranquillità, senza fretta.
Foto: Thinkstock
Foto: Thinkstock
  • 2. EVITA GLI “ESPERIMENTI” – Provare nuove ricette e “pasticciare” in cucina è bellissimo, ma il tuo obiettivo è un altro: devi cucinare abbastanza provviste per tutta la settimana: devi essere veloce e puntare su piatti che ti riescano bene, si conservino abbastanza a lungo e, sopratutto, che ti piacciano. Quindi, concentrati su quello che sai fare bene e riservati del tempo per gli “esperimenti”.
cucinare una volta alla settimana (6)
Foto: Thinkstock
  • 3. PREPARA UNA “BASE” CON DIVERSE VARIANTI – Non c’è bisogno di lambiccarsi il cervello per preparare pietanze elaborate o sempre nuove. Ad esempio puoi preparare del riso bollito o del cous cous e, di giorno in giorno, unirlo a ingredienti differenti, per avere sapori sempre diversi, e non avere la sensazione di mangiare sempre le stesse cose.
Foto: Thinkstock
Foto: Thinkstock
  • 4. LA QUINOA È TUA AMICA – La quinoa è un cereale ancora relativamente poco conosciuto in italia: di origine sudamericana, è particolarmente adatta ai celiaci perché non contiene glutine. Si presenta in forma di piccoli granelli che, una volta cotti in abbondante acqua salata, diventano morbidi e saporiti. Per chi vuole riempire il frigorifero e avere sempre qualcosa di pronto la quinoa è ottima: una volta lessata, si conserva perfettamente in frigorifero per alcuni giorni e la si può unire a verdure, carne o pesce per un piatto unico nutriente e gustoso.
Foto: Getty Images
Foto: Cindy Ord/Getty Images Entertainent
  • 5. UOVA? SÌ, GRAZIE! – Anche le uova sode sono perfette da preparare in anticipo. Dopo averle bollite, sbucciale e mettile in un contenitore a chiusura ermetica. Insieme a bastoncini di carote o sedano diventano un ottimo pranzo da portare in ufficio, ricco di proteine e con poche calorie.
Foto: Getty Images
Foto: Sean Gallup/Getty Images News

 

LEGGI ANCHE: I 17 modi in cui il tuo lavoro può farti ingrassare

 

  • 6. CRUDITÉS, CRUDITÉS, CRUDITÉS – Carote, sedano, peperoni, finocchi: tagliati a listarelle sottili e conservati in un contenitore ben chiuso si conservano croccanti per diversi giorni. Normalmente, dopo una giornata di lavoro, non avresti voglia di prendere le verdure, lavarle, pulirle e tagliarle, con il risultato che finiresti per mangiare la prima cosa che ti capita, tralasciando a verdura. Invece, se le prepari prima, devi solo aprire il frigorifero: puoi portarle in ufficio o tenerle per cena, aggiungendo all’ultimo momento qualche pomodorino o qualche voglia di lattuga.
  • 7. E LE VERDURE GRIGLIATE? – Zucchine, broccoli, melanzane, cavolfiori: armati di pazienza e di una padella per grigliare e prepara una bella grigliata di verdure miste. Mano a mano che le togli dalla piastra, adagiale in un contenitore, possibilmente di vetro, coprendole con erbe aromatiche e un filo d’olio. In questa fase non aggiungere il sale: eviterai che le verdure rilascino acqua, così resteranno compatte e croccanti. Potrai salarle al momento di mangiarle. Se vuoi fare ancora più in fretta, puoi usare direttamente il forno: fai attenzione a non bruciarle!
Foto: MB per Giornalettismo
Foto: MB/Giornalettismo
  • 8. PETTO DI POLLO MON AMOUR – Puoi grigliarne in grandi quantità, e conservarlo in frigorifero. All’occorrenza potrai prendere la porzione che di serve, tagliarlo a dadini e unirlo alla quinoa con un po’ di verdure grigliate o scaldarlo a microonde e mangiarlo con le verdure fresche. Un trucco: prima di grigliarlo, prova a passarlo in un po’ di succo di limone o in un goccio di salsa di soia: la carne resterà più morbida e saporita.
Foto: Thinkstock
Foto: Thinkstock
  • 9. ZUPPE – Spesso finiamo per acquistare al supermercato costosissime zuppe pronte che, oltretutto, sono piene di conservanti. La nostra zuppa preferita si può preparare tranquillamente anche a casa con le verdure che più ci piacciono e, una volta cucinata e lasciata raffreddare, si può suddividerla in porzioni e congelarle singolarmente. Basta tornare a casa, prendere una porzione dal freezer e scaldarla in microonde.
Foto: Palm Beach Post/ZUMAPRESS.com/LaPresse
Foto: Palm Beach Post/ZUMAPRESS.com/LaPresse
  • 10. LASAGNE, PASTA AL FORNO, MAC AND CHEESE – E chi più ne ha più ne metta: se siete single una teglia di lasagne può salvare diverse serate durante le quale tornate a casa troppo stanchi e affamati per pensare di mettervi a cucinare. Abbiate solo cura di dividere in porzioni le varie pietanze e di congelarle singolarmente, in modo da scongelare all’occorrenza solo quello che vi serve. (Una volta scongelato un cibo non si può più ricongelare, quindi evitate gli sprechi e pensate per porzioni).
Foto: MB/Giornalettismo
Foto: MB/Giornalettismo

(Photocredit copertina: Thinkstock)