|

Sanremo 2015, Irene Grandi: “Mi volete rock? E io sono romantica” (VIDEO)

Le brave ragazze vanno in Paradiso, le cattive dappertutto. Un detto che ben si attanaglia a Irene Grandi, se all’aggettivo cattive sostituisci rock. Ventun anni fa arrivava qui al Festival di Sanremo con Fuori e con il suo look fin troppo casual che stupì persino il compassato Pippo Baudo. Sexy e casual con quel golf bordeaux fino al ginocchio e la spalla scoperta. Creò subito curiosità, ma mai quanto ne suscitò quella voce arrabbiata, graffiante, molto rock. Era nata una stella. Ora, però, nel suo ennesimo Sanremo, torna con Un vento senza nomi. E scopri un’artista diversa, passata per tempeste di note e collaborazioni illustri, e ora qui con un testo dolce, una musica più melodica. Perché in un tempo in cui tante provano a essere “cattive ragazze”, lei spiazza tutti offrendo un nuovo lato di sé, più dolce. Magari lasciando il rock alla cover di Patty Pravo.