|

Mara Mucci (ex M5S): «Tutta la strategia del Movimento è fondata sul marketing»

«Siamo passati alla mistificazione e al metodo Boffo. C’è un gruppo parlamentare che invece di lavorare pensa a
fare falsi scoop sulla pelle delle persone». Mara Mucci, deputata ed ex M5S, commenta il day after dopo il video diffuso dai suoi colleghi che riprendeva una “intercettazione” tra lei e il collega di Scelta Civica Mariano Rabino. In una intervista su Repubblica si sfoga: «Eravamo in aula, credo giovedì. Rabino si è fermato e ci siamo messi a parlare del fatto che nel gruppo misto non abbiamo un ufficio legislativo. Lui faceva un ragionamento generico».

Nell’audio lei ascolta e non dice quasi nulla. Eppure sono partite le accuse di compravendita. Come se lo spiega?
«È follia. Qualcuno ha allungato il telefonino in aula — non in chissà quale anfratto segreto — pensando di fare uno scoop sulla pelle di una persona. Il Movimento gestisce 4 milioni di euro alla Camera, oltre la metà viene speso in comunicazione, senza alcuna meritocrazia. E nonostante questo, siamo quinti per produttività a Montecitorio, ottavi a Palazzo Madama».

Perché ha detto che chi pensa a far soldi con la politica sono Grillo e Casaleggio?
«Tutta la strategia del Movimento è fondata sul marketing. Fanno rimbalzare notizie per fare clic che vanno nei bilanci della Casaleggio Associati. Per questo usiamo dei toni così accesi»

(Copertina Foto Roberto Monaldo / LaPresse)