Gli automobilisti in Italia
|

Gli italiani sono i peggiori automobilisti d’Europa

Gli automobilisti italiani sono i peggiori d’Europa. Secondo un sondaggio condotto dalla fondazione del gruppo Vinci, uno dei maggiori operatori autostradali in Francia, una maggioranza degli europei indica i nostri connazionali come i conducenti di macchine meno rispettosi delle regole a livello continentale.

AUTOMOBILISTI ITALIANI –

Il barometro europeo sulla guida responsabile condotto dalla società demoscopica Ispos su un campione di 10 mila europei ha rilevato come i peggiori automobilisti del Vecchio Continente siano gli italiani. Il 31% degli intervistati ha indicato i nostri connazionali come gli automobilisti con la guida meno responsabile di tutta Europa. Un amaro primato e piuttosto indiscutibile secondo questa indagine demoscopica, visto che i secondi e i terzo peggio arrivati sono piuttosto distanziati dagli italiani. Gli automobilisti greci sono rilevati come i peggiori automobilisti d’Europa dal 21% del campione, mentre i polacchi sono stati indicati dal 16% degli intervistati. Der Spiegel rimarca come gli stessi italiani siano molto convinti sull’irresponsabilità alla guida diffusa nel nostro Paese. Il 58% dei nostri connazionali intervista ha indicato proprio gli italiani come i peggiori automobilisti d’Europa.  Al primo posto tra gli automobilisti più responsabili  ci sono  invece gli svedesi, rilevati come i conducenti più affidabili dal 37% del campione, seguiti dai tedeschi al 27% e da olandesi e britannici a pari merito al terzo posto con l’11% delle preferenze come automobilisti più responsabili a livello continentale.

AUTOMOBILISTI IN EUROPA –

Nel sondaggio sulla guida responsabile ci sono altri dati interessanti. Gli automobilisti che imprecano maggiormente mentre guidano sono i greci; ben il 74% degli ellenici ammette di insultare altri conducenti durante i loro tragitti in macchina, probabilmente a ritmo incessante di “mallaka”. A livello europeo la percentuale di chi impreca alla guida scende al 56%. Il clacson più facile è invece una caratteristica dove primeggiano gli spagnoli, mentre gli automobilisti meno responsabile sul consumo di alcol sono i belgi e ancora una volta i greci. Più di conducente su dieci ammette di guidare sotto gli effetti dell’alcol, una percentuale che sale a 28 e 25% in Grecia e in Belgio. Tra i comportamenti rischiosi particolarmente diffuso è la telefonata al cellulare mentre si guida staccando le mani dal volante. Ben un automobilista europeo su tre ammette di farlo, nonostante esistano ormai diversi strumenti per guidare e parlare al telefono.

Photocredit: PACO SERINELLI/AFP/Getty Images