|

Di quante ore di sonno hai veramente bisogno?

Un neonato fino ai 3 mesi di vita ha bisogno di dormire tra le 14 e le 17 ore al giorno. Ad un anziano oltre i 65 anni, invece, possono bastare 7-8 ore. Sono alcuni dei dati recenti diffusi dalla National Sleep Foundation, organizzazione no profit americana che si occupa di ricerche sul sonno e i suoi disturbi.

 

Aeroporto di Fiuimicino - Disagi causati dallo stop ai voli(Foto di Roberto Monaldo da archivio LaPresse)

 

LEGGI ANCHE: Ecco perché correre fa bene

 

ORE DI SONNO, 7-9 PER GLI ADULTI – Lo studio in questione raccomanda un riposo quotidiano maggiore rispetto alle 8 ore che vengono solitamente indicate come durata ideale delle dormite. Nel dettaglio, secondo gli esperti della Nsf, i neonati di 0-3 mesi, avrebbero bisogno ogni giorno di un sonno di 14-17 ore. I bambini di 4-11 mesi dovrebbero invece riposare per 12-15 ore ogni 24. I bambini di 1-2 anni per 11-14 ore. Intervello che si riduce nei bambini in età prescolare, di 3-5 anni, per i quali gli esperti consigliano un sonno di 10-13 ore. Per i fanciulli in età scolare, 6-13 anni, viene invece indicato un risposo di 10-11 ore. Mentre 8-10 ore è quanto viene indicato agli adolescenti di 14-17 anni. Per quanto riguarda gli adulti, infine, sia ai ragazzi di 18-25 anni che alle persone più mature, di 26-64 anni, vengono consigliate 7-9 ore si sonno. Che scendono poi a 7-8 nel caso degli anziani dai 65 anni in su.

 

ore di sonno 3(Tabella di National Sleep Foundation)

 

ORE DI SONNO, SENZA RIPOSO RISCHIO MALATTIE – La Nsf sottolinea come il rispetto degli intervalli indicati possa essere un’abitudine benefica per tutelare la propria salute. «Gli individui con una durata del riposo al di fuori del range – hanno spiegato gli esperti autori dello studio – possono subire problemi di salute». Una considerazione che si basa precedenti studi che hanno dimostrato come la riduzione del sonno possa aumentare il rischio di obesità, malattie cardiache e diabete. Ma può ridursi anche l’aspettativa di vita. Allo studio hanno lavorato 18 specialisti: tra loro esperti del sonno, e di anatomia, fisiologia, pediatria, neurologia, gerontologia, ginecologia. «Questa – ha dichiarato Chales Czaisler, presidente del cda della Nsf e leader dell’equipe di medicina del sonno al Brigham and Women’s Hospital di Boston – è la prima volta che una organizzazione professionale individua le ore specifiche di sonno da raccomandare per ogni età, sulla base di una rigorosa e sistematica revisione della letteratura scientifica mondiale in materia di durata del sonno»

(Foto di copertina di Livio Valerio da archivio LaPresse)