«Veronica Panarello ha agito da lucidissima assassina»
|

Loris: «Un inferno di urla a casa, Veronica insultava sempre i bambini»

Sul Messaggero di oggi, in un pezzo a firma Nino Cirillo, sono raccolte alcune testimonianze sul caso di Loris Stival che gettano nuove ombre sulla posizione di Veronica Panarello.

URLA E INSULTI – Stando a quanto riportato, infatti, la situazione in casa non era certo paradisiaca. Alcuni vicini riportano di aver udito Veronica

urlare contro i suoi figli e, in alcune occasioni, aveva sentito [il testimone ndr] il rumore di sedie e altri oggetti sbattere per terra

Loris sembrava essere il bersaglio preferito della madre

dalle 15 alle 20 [ho sentito ndr] la Panarello urlare incessantemente verso i propri figli,  e in particolare verso Loris, apostrofandolo con parole pesanti

Una mamma arriva a dire che suo figlio, amichetto di Loris, scappò da quella casa un pomeriggio per paura delle troppe urla della Panarello, definita come “una pazza”. Riporta inoltre il Messaggero che negli ultimi 20 giorni, forse a causa di questo malessere, il bambino – che sempre secondo il quotidiano, aveva accusato la mamma quella mattina di “truccarsi troppo” – aveva perso 4 chili arrivando a pesarne solo 13. Continua a leggere sul quotidiano in edicola