l'Iphone e i lavoratori di Pegatron
|

Le condizioni drammatiche dei lavoratori che producono l’iPhone

L’iPhone è prodotto in condizioni lavorative disumane. Un servizio della più grande TV privata tedesca, RTL, ripropone il problema dello sfruttamento alla base dello smartphone, e probabilmente del bene di consumo, più apprezzato al mondo.

IPHONE E CONDIZIONI DI LAVORO

Diversi media tedeschi riferiscono del servizio trasmesso da RTL, la più seguita TV privata in Germania, in merito alle condizioni di lavoro nelle fabbriche dove si produce l’iPhone o l’iPad. Il servizio di RTL si basa su materiale realizzato dalla TV britannica BBC, trasmesso in un approfondimento intitolato “Il prezzo per i prodotti di lusso dell’Apple”. Le immagini raccolte dagli operatori della TV britannica hanno filmato la situazione di lavoro negli stabilimenti di Pegatron, a Shangai, uno dei più grandi fornitori di Apple. I dipendenti che stanno alle catene di montaggio combattono contro la fatica, per non esser licenziati visto che chi si prende una pausa durante il suo turno rischia il posto di lavoro. Altre scene sono invece state realizzate nelle miniere indonesiane di Zinn, dove sono estratti i materiali con cui si realizza l’iPhone. Numerosi bambini sono impiegati in quest’occupazione, e spesso estraggono le materie prime senza protezioni adeguate. I lavoratori sono esposti a pericoli di smottamenti delle miniere, e il servizio di RTL rimarca come solo quelle legali siano controllate da Apple. In quella zona dell’Indonesia è però difficile distinguere tra le miniere legali e illegali.