|

Il giornale ultraortodosso che cancella Mogherini e Merkel dalla marcia di Parigi

Un giornale ultraortodosso israeliano, Hamodia, ha cancellato dalla foto della marcia di Parigi Federica Mogherini, Angela Merkel così come altre politiche di spicco che sfilavano in testa al corteo. Una scelta coerente con una linea editoriale iperconservatrice, che predica l’assoluta separazione tra i sessi, e il divieto di diffondere fotografie in cui siano ritratte le donne.

 

La foto photoshoppata di Hamodia senza Federica Mogherini e Angela Merkel. Screenshot di Spiegel Online
La foto photoshoppata di Hamodia senza Federica Mogherini e Angela Merkel. Screenshot di Spiegel Online

FRANCE-ATTACKS-CHARLIE-HEBDO-DEMO

HAMODIA, FEDERICA MOGHERINI E ANGELA MERKEL – Domenica 11 gennaio il mondo si è commosso per l’enorme partecipazione della Marcia repubblicana, organizzata dal governo francese dopo la strage di Charlie Hebdo. L’immagine forse più evocativa è la foto della testa del corteo, in cui sono ritratti molti leader europei e mondiali, che sfilano uno a fianco a l’altro per difendere i valori comuni minacciati dal terrorismo islamico.  Un’immagine che però non è piaciuta al giornale israeliano ultraortodosso Hamodia, che fedele al suo credo religioso particolarmente conservatore, ha deciso di rimuovere dalla sua prima pagina tutte le politiche presenti in quella foto. Il programma Photoshop di Hamodia ha così rimosso dalla Marcia repubblicana Federica Mogherini, guida della diplomazia dell’Unione Europea, così come Angela Merkel, la cancelliera della Germania. Sono inoltre scomparse dalla prima pagina del quotidiano israeliano anche Anne Hidalgo, il sindaco di Parigi, e Simonetta Sommaruga, il presidente della Svizzera, incarico che si assume con una rotazione annuale tra i sette componenti del Consiglio federale elvetico.  Il redattore della testata israeliana non è stato però particolarmente preciso, visto che è rimasta nella fotografia la mano di Federica Mogherini. Spiegel Online nota come questa non sia l’unica delle imprecisioni dei ritocchi fatta alla fotografia della testa del corteo della Marcia repubblicana.

 

LEGGI ANCHE

Charlie Hebdo, due milioni a Parigi (meno Obama)

Il coraggio di Parigi: «Je suis Charlie, flic, Juif»

Francia, Charlie Hebdo sfida ancora l’estremismo

HAMODIA  E GLI ULTRAORTODOSSI CONTRO LE DONNE – Hamodia è un quotidiano con una circolazione di circa 25 mila copie giornaliere, che si rivolge al pubblico ultraortodosso. In queste comunità israeliane sono seguiti codici di comportamento estremamente conservatori, che impongono l’assoluta separazione dei sessi in molti ambiti, come nei bus, nelle scuole o nei cimiteri. L’astio verso le foto che contengono donne non è una novità, visto che a Gerusalemme gli estremisti religiosi prendono di mira le campagne pubblicitarie femminili, distruggendone i cartelloni, rimarca Spiegel Online. Hamodia non è nuovo a ritoccare immagini famose per cancellare le donne presenti in fotografia. Quando fu ucciso Osama Bin Laden, il giornale israeliano rimosse Hillary Clinton dall’immagine del team di sicurezza nazionale americano che seguiva insieme al presidente Barack Obama il raid al compound pakistano dove viveva il leader di al-Qaida.

Photo credit:ERIC FEFERBERG/AFP/Getty Images