Al-Baghdadi: «I mujaheddin arriveranno fino a Roma»
|

Al-Baghdadi: «I mujaheddin arriveranno fino a Roma»

In rete è stato diffuso negli ultimi minuti una registrazione audio attribuita a Abu Bakr al-Baghdadi, leader dell’Is in cui si dice: «I mujaheddin continueranno la loro avanzata finché non arriveranno a Roma». Al momento mancano conferme sul fatto che la voce registrata sia effettivamente dell’autoproclamatosi Califfo dello Stato Islamico. In caso dovesse confermarsi che la voce sia la sua, verrebbero a cadere le voci di una sua uccisione nel corso degli ultimi raid aerei degli Usa in Iraq.

Al-Baghdadi: «I mujaheddin arriveranno fino a Roma»
(Lapresse-AP Photo/Militant video, File)

L’ISIS PUNTA A ROMA? – Nel messaggio registrato c’è quindi un nuovo riferimento alla conquista di Roma, espresso già enunciato lo scorso luglio nel celebre sermone tenuto nella moschea di Mosul in cui si autoproclamò leader dello Stato Islamico. Al Baghdadi, come ripreso da Middle East Online, ha invitato i suoi seguaci a far esplodere i vulcani della Jihad in tutto il mondo lanciando un avvertimento agli Usa ed a quelli che vengono definiti crociati, ovvero che l’avanzata dei miliziani non si arresterà e che arriveranno, a dio piacendo, fino a Roma.

 

LEGGI ANCHE: L’Isis minaccia: «Conquisteremo Roma»

LEGGI ANCHE: Cinque motivi per cui l’ISIS non può conquistare Roma

 

IL MOMENTO DEI COMBATTIMENTI SUL CAMPO – Il presunto leader dell’Isis si è rivolto anche ai fedeli dicendo loro che la parola di Dio e dell’Islam si estenderà anche ai non credenti ed ha specificato di aspettarsi, vista l’inutilità degli attacchi aerei da parte degli Stati Uniti, che quelli che definisce i crociati, insieme agli ebrei, saranno costretti a combattere sul campo i soldati dello Stato Islamico, persone che non abbandoneranno mai il campo di battaglia.

TAG: ISIS