Le donne coi capelli corti sono meno attraenti?

L’attrice Michelle Williams sostiene piacciano solo ai gay e alle amichePossibile che Marilyn Monroe non sia attraente? Sembra un’assurdità, eppure,...

L’attrice Michelle Williams sostiene piacciano solo ai gay e alle amiche
Possibile che Marilyn Monroe non sia attraente? Sembra un’assurdità, eppure, in una nuova intervista con Elle, l’attrice Michelle Williams che interpreta la bomba bionda in “La mia settimana con Marilyn”, ammette che il suo look quotidiano non è mai piaciuto troppo ai fan.

IL CAPELLO CORTO NON CAPITO - La Williams racconta dei capelli corti, che sono sempre stati il suo “marchio distintivo”, raccontando: “Ci sono cresciuta così — mi vedo molto con i capelli corti. È passato parecchio tempo da quando ho avuto i capelli lunghi, cinque anni”. La Williams ammette però che la figlia Matilda, “vorrebbe che la mamma facesse ricrescere i capelli”. Secondo l’attrice, gli unici che apprezzano i capelli corti sono gli uomini gay e le amiche. Sono invece molto più rari gli uomini etero che ne rimangono affascinanti. Colpisce molto questa tendenza: l’uomo contemporaneo si aspetta che la donna non abbia neanche la parvenza di un pelo sul corpo, ma che abbia una fluente chioma.

MAXIM – Nella classifica delle 100 donne più sexy stabilita da Maxim, non ne troviamo una coi capelli corti. A rappresentare una lunghezza media come il pixie troviamo Rihanna, Emma Watson e Natalie Portman. In molte delle culture, anche le più moderne, la donna che si taglia i capelli corti commette un chiaro atto di ribellione. Dalla problematica Sinead O’Connor che fa a pezzi un’immagine del papa, alla sfida post-”Harry Potter” di Emma Watson, permane la sensazione di presa di posizione forte, che quasi intimidisce l’uomo.