|

Morte Cucchi, la protesta sul web: «Ad ucciderlo sono Stato io»

«Ad uccidere Stefano Cucchi sono stato io». È uno dei messaggi che in queste ore rimbalza sulle pagine dei social network in segno di protesta contro la sentenza di Appello che ha assolto tutti i presunti colpevoli per la morte del ragazzo romano. Nell’ottobre 2009, poco dopo il suo arresto, Stefano fu vittima in carcere di un violento pestaggio che lo costrinse al ricovero in ospedale. E la rete dimostra di non aver gradito il capovolgimento della decisione dei giudici assunta in primo grado, quando quattro medici e un primario erano stati condannati per omicidio colposo, e un altro medico invece per falso ideologico. «Basta impunità», ripetono sulle loro pagine web gli utenti seguendo l’invito della pagina Facebook People for #vialadivisa. E ancora, indignati: «Non c’è giustizia, nessun colpevole».

 

ad uccidere stefano cucchi sono stato io 2

 

 

LEGGI ANCHE: Sentenza Cucchi: tutti assolti, la famiglia: «Giustizia malata»

 

 

 

(Foto di copertina: Twitter / #sonostatoio. Foto in galleria: pagina Facebook People for #vialadivisa)