|

Frode fiscale: 900 mila euro di beni sequestrati a Cannavaro

Beni per 900mila euro sono stati sequestrati all’ex calciatore di Juventus e Real Madrid Fabio Cannavaro nell’ambito delle indagini coordinate dal pm di Napoli Fabrizio Vanorio e dal procuratore aggiunto Fausto Zuccarelli su un’ingente frode fiscale realizzata con una società di noleggio di barche di lusso che Cannavaro gestiva insieme alla moglie, Daniela Arenoso. Nell’inchiesta anche un prestanome, settantenne.

 

KAP Photo/Keystone/Walter Bieri
KAP Photo/Keystone/Walter Bieri

 

La frode è stata scoperta nel 2011 dall’Agenzia delle Entrate: era stata creata una società fittizia che gestiva tre imbarcazioni. In realtà, secondo gli accertamenti della Guardia di Finanza, le barche, anziché venire noleggiate, erano gestite dai coniugi Cannavaro per fini personali; in questo modo, il campione del mondo 2006 e consorte non pagavano le tasse e le accise sul carburante. Entrati nel mirino del fisco, hanno poi ceduto la società ad un anziano prestanome. Lo scrive il Corriere del Mezzogiorno.

(Foto di copertina: AP Photo / Alessandra Tarantino)