Salvini contro Chaouki: «Fatti eleggere in Africa»
|

Salvini contro Chaouki: «Fatti eleggere in Africa»

Il segretario della Lega Nord Matteo Salvini va all’attacco del deputato del Partito Democratico Khalid Chaouki, di origine marocchina, con toni sprezzanti invitandolo a farsi eleggere in Africa se ha a cuore gli immigrati. L’ennesima uscita discutibile del leader della lega. Si tratta probabilmente dello strascico di una discussione avvenuta ieri tra i due nel corso della trasmissione Quinta Colonna.

Salvini contro Chaouki: «Fatti eleggere in Africa»
Fabio Cimaglia / LaPresse

L’ «INVITO» DI SALVINI – Salvini si è rivolto a Chaouki con queste parole: «On. Chaouki vuole aiutare tutti immigrati africani. Proposta: si faccia eleggere in Africa la prossima volta, non in Italia!»

Pensiero ribadito anche su Facebook:   

IL DIBATTITO A QUINTA COLONNA – I due si sono incontrati ieri negli studi di Quinta Colonna, trasmissione di approfondimento politico di Rete4, condotta da Paolo Del Debbio. Chaouki aveva preannunciato la sua partecipazione con un post su Facebook, spiegato che il suo tentativo sarebbe stato quello di trovare un punto di confronto con il Segretario della Lega Nord:

Stasera sarò ospite a Quinta Colonna (Rete 4) alle ore 23 per (provare) a discutere di immigrazione con il segretario della Lega Nord Matteo Salvini.

Nel corso della trasmissione Chaouki aveva spiegato come a suo modo di vedere l’Italia dovrebbe aprire le proprie porte a coloro che fuggono dalla guerra perché tra coloro che arrivano nel nostro Paese ci sono anche persone che cercano un mondo migliore. Chaouki si è poi opposto all’assioma immigrato-clandestino rifiutando l’idea che costoro possano portare malattie, un’idea che a suo dire ricorda un periodo buio della storia d’Europa. La soluzione? Cercare di risolvere il problema in loco, creando zone di prima accoglienza. Matteo Salvini ha risposto spiegando che su Facebook molte persone in Sicilia stavano scrivendo sulla sua bacheca chiedendo un lavoro ed un’attenzione simile a quella del Governo nei confronti degli immigrati perché, a suo dire, un cinquantenne che perde il lavoro in Sicilia viene prima di un immigrato.

 

LEGGI ANCHE: Salvini in Russia: pro-Crimea, anti-euro e anti-rom

 

LA RISPOSTA SU FACEBOOK – L’elettorato della Lega Nord o comunque molto vicino a Matteo Salvini, ha apprezzato le sue parole sull’onorevole Chaouki. Lo dimostrano i commenti alla sua bacheca di Facebook:

LA SOLIDARIETÀ  – Il deputato del Pd Emanuele Fiano ha voluto esprimere la propria solidarietà a Chaouki per le parole di Salvini e per gli attacchi rivolti al suo compagno di partito in rete:

 “Esprimo la solidarieta’ mia personale e di tutto il Partito democratico al nostro deputato Khalid Chaouki oggetto in queste ore di orribili minacce razziste su una pagina Facebook e di altrettanti orribili insulti razzisti via Twitter da parte di Matteo Salvini, neo leader della nuova alleanza razzista e fascista italiana. Sappiano costoro che nessuna loro espressione o azione razzista passera’ senza il nostro intervento presso la magistratura. I pericolosi rigurgiti neofascisti e xenofobi non meritano repliche ma solo l’applicazione delle leggi anti-razziste che abbiamo faticosamente conquistato e di cui, guarda caso, la Lega e i neofascisti chiedono annullamento”. Cosi’ Emanuele Fiano, esponente della Segreteria nazionale del Partito democratico

(Photocredit copertina Gian Mattia D’Alberto / LaPresse)