|

Il calciatore che muore per imitare Klose

Il giovane calciatore indiano Peter Biaksangzuala, 23 anni, è morto dopo diversi giorni di agonia in seguito a un tragico infortunio accaduto durante la partita tra Bethlehem Vengthlang FCA e Chanmari West FC. Il centrocampista indiano aveva gioito dopo aver realizzato un goal con una doppia capriola ispirata alle esultanze dell’attaccante della Lazio Miroslav Klose, ma si era ferito il midollo spinale cadendo con la testa sul terreno di gioco.

MORTE SUL CAMPO DI CALCIO – Una tragica e davvero sfortunata morte si è verificata durante una partita del campionato di uno stato dell’India, la Premier League Mizoram. Nell’incontro tra il Bethlehem Vengthlang FCA e Chanmari West FC è infatti occorso un incidente al giovane centrocampista Peter Biaksangzuala. Il giocatore del Bethlehem Vengthlang FCA ha esultato con un doppia capriola dopo aver segnato una rete, ma l’acrobazia non è riuscita provocando una fatale caduta con la testa sul terreno di gioco. Il midollo spinale di Peter Biaksangzuala si è lesionato, e il giocatore è stato ricoverato in ospedale, dove è morto dopo cinque giorni di agonia. Il centrocampista del Bethlehem Vengthlang FCA aveva lasciato il campo di gioco cosciente, seppure in gravi condizioni, ma al momento del suo arrivo nel nosocomio le sue condizioni erano già sembrate molto critiche. Secondo il segretario della Federcalcio dello stato del Mizoram, Lalnghinglova Hmar, Peter Biaksangzuala si era ispirato all’attaccante della Lazio Miroslav Klose per la sua doppia capriola.

Photo credit: Screenshot Youtube/Mizoram PremierLeague