|

Nexus 6 e Nexus 9 con Android Lollipop, raffica di novità da Google

Un nuovo sistema operativo, uno smartphone, un tablet e un player per videogiochi, ieri Google ha presentato un bel set di novità.

I Nexus 6 saranno disponibili in diverse colorazioni
I Nexus 6 saranno disponibili in diverse colorazioni

IL SISTEMA OPERATIVO LOLLIPOP – Il nuovo smartphone di Google è un Motorola Moto X irrobustito nelle dimensioni e nelle prestazioni,  design abbastanza elegante e curato nei dettagli come mai prima, contenuti rispondono più intuitivamente e navigazione è più fluida. Merito soprattutto del nuovo sistema operativo Lollipop, che l’azienda introduce così: «Lollipop è fatto per un mondo in cui vi trovate a interagire con diversi schermi – telefoni, tablet, TV – in diversi momenti della giornata. Con sempre più interazioni tra dispositivi, vi aspettate che le cose funzionino. Lollipop rende ancora più semplice riprendere su uno qualsiasi dei vostri dispositivi Android un lavoro, un gioco o l’ascolto di un brano lasciato a metà su un altro dispositivo Android. Con Lollipop inoltre sono migliorate le notifiche, è stata introdotta la possibilità di associare più utenti allo stesso dispositivo, e soprattutto arriva una nuova funzionalità di risparmio della batteria che ne estende la durata fino a 90 minuti in più.» Lollipop permette di  rispondere ai messaggi direttamente dalla schermata di standby, di utilizzare account multiutente e log-in per gli ospiti e anche mettere in sicurezza il tuo dispositivo con Android Smart Lock, abbinandolo a un altro.

 

IL NEXUS 6 –  Il nuovo Nexus 6 ha una struttura in alluminio sagomato, un display Quad HD e fotocamera posteriore da 13 megapixel con Optical Image Stabilization, HDR+ e flash LED; la fotocamera anteriore, invece, è da 2 megapixel. All’ampio schermo da 5,9 pollici, che supera in dimensione i concorrenti Apple e Samsumg, sono affiancati due altoparlanti stereo anteriori che rendono il nuovo smartphone più adatto a condividere film e videogiochi. Novità anche per la batteria, che si ricarica  velocemente (anche wireless) e garantisce una lunga autonomia (bastano 15 minuti per 6 ore). Si potrà prenotare dal 29 ottobre e sarà nei negozi da novembre, nella versione sbloccata o con un contratto mensile o pagamento a rate con operatori di telefonia mobile. I prezzi variano da 649 euro per il 32 GB a 699 euro per il 64 GB .

IL TABLET NEXUS 9 –  Il Nexus 9 invece è figlio della partnerhip con HTC, che non produceva tablet dalla messa fuori produzione del Flyer. Telaio in metallo spazzolato e schermo da 8,9 pollici in formato 4:3, un IPS LCD TFT da 8.9 pollici con risoluzione QXGA da 2048 x 1536. È il primo tablet Android dotato di processore 64-bit Tegra K1, basato sull’efficiente sistema GPU Kepler, per Google «la più avanzata unità grafica al mondo» e motore dei più veloci PC da gioco. Per chi ha esigenze di lavoro, c’è la tastiera Folio, che si aggancia magneticamente e trasforma il tablet in un computer portatile. Sottile e leggero (425 grammi), il Nexus 9 si puà prenotare da domani e arriverà sugli scaffali il 3 novembre. Prezzi più elevati delle versioni che va a sostituire: €399 (16GB), €489 (32GB), o €569 (LTE), ma in questo caso Google ha messo sul mercato una macchina senza compromessi puntando direttamente alla fascia premium del mercato.

IL PLAYER PER I VIDEOGAME – Insieme a tutto questo è stato presentato anche il Nexus Player: realizzato in collaborazione con ASUS (che già produceva i Nexus 7), è il primo gadget che incorpora Android TV, una mini-console che, collegata al televisoere , permette di vedere film e video e ascoltare musicae perfino giocare utilizzando l’apposito controller per videogame. In questo caso però la commercializzazione arriverà nell’anno nuovo e il prezzo non è ancora stato comunicato.