|

Mediaset e 21 Investimenti Cedono The Space Cinema a Vue Entertainment

Mediaset e 21 Investimenti, società di private equity guidata da Alessandro Benetton, hanno ceduto The Space, il primo circuito cinematografico italiano, al gruppo anglosassone Vue Entertainment, gigante europeo nel settore dei multiplex, per 105 milioni di euro. Lo comunicano le due società in una nota, aggiungendo che «é stato individuato il miglior partner per permettere a The Space di continuare a sviluppare il proprio progetto industriale e di business, godendo del miglior know how». Il fatturato della società, più che raddoppiato dal 2009, è pari attualmente a 170 milioni.

AP Photo/Luca Bruno/Files/LaPresse
AP Photo/Luca Bruno/Files/LaPresse

Leggi anche: Mediolanum, Berlusconi costretto a vendere la sua parte

LE CESSIONI DI FINIVEST E MEDIASET – Fininvest nei giorni scorsi ha dovuto rivedere la sua partecipazione in Mediolanum: dovrà scendere almeno al 9,9% dalla percentuale attuale, attestata al 35,13%. A dare la notizia era stata la stessa holding della famiglia Berlusconi: “Nel contesto del procedimento relativo all’iscrizione di Mediolanum nell’albo dei gruppi bancari e a seguito della sopravvenuta perdita dei requisiti di onorabilità in capo al proprio controllante indiretto Silvio Berlusconi (Condannato nel processo sui diritti tv di Mediaset, ndr.), Banca d’Italia – d’intesa con la vigilanza delle assicurazioni, l’Ivass – ha disposto le misure previste dalle norme (art. 24 e 25 Tub) ivi inclusa la dismissione della partecipazione in Mediolanum eccedente il 9,9% che potrà anche avvenire mediante il conferimento in un trust ai fini della successiva alienazione a terzi entro 30 mesi dalla data della sua istituzione”. Come se non bastasse, tutto ciò è accaduto nell’anno in cui Mediaset è fortemente impegnata nell’acquisizione di diritti tv con un esborso di 700 milioni per la Champions League 2015-2018 e di 373 milioni per la Serie A. Se da una parte si spende, dall’altra Cologno Monzesa ha venduto Digital Plus n Spagna per 365 milioni, l’11,11% della pay tv italiana Premium per 100 milioni di euro e il 25% delle torri di trasmissione di Ei Towers per 283,7 milioni.

(Photocredit: AP Photo/Luca Bruno/Files/LaPresse & Vittorio Zunino Celotto/Getty Images)