|

La truffa-bufala del «Scopri quante persone hanno visitato il tuo profilo Facebook»

«Clicca qui per sapere quante persone visitano il tuo profilo Facebook»: è questo il testo dell’annuncio che da qualche giorno starebbe circolando sul social network più popolare del mondo, con la promessa di svelare a ogni utente chi “spia” il proprio profilo con più frequenza. Si tratta naturalmente della solita bufala che torna alla ribalta in forma riveduta e corretta: cliccando sul link proposto nel testo dell’annuncio si finisce per essere costretti a rispondere a un sondaggio senza mai arrivare alle informazioni desiderate.

Photocredit: hoax-slayer.com
Photocredit: hoax-slayer.com

LA SOLITA BUFALA – Di questa nuova versione della truffa online più longeva dei social network se ne occupa, ancora una volta, Hoax Slayer: il sito anti-bufala spiega che quel post non è altro che un trucco per indurre gli utenti a cliccare sul sito, i quali finiscono per fornire informazioni personali attraverso un questionario che viene poi automaticamente ricondiviso di bacheca in bacheca.

 

LEGGI ANCHE: La bufala di Facebook contro la religione

 

«DILLO AI TUOI AMICI» – Hoax Slayer sottolinea che nemmeno arrivando alla fine del questionario si riesce a scoprire i nomi di coloro che visitano il nostro profilo Facebook. A chi clicca sul link che appare nel testo del messaggio viene prima chiesto di «invitare altri amici a scoprire chi visita il loro profilo» e, in seguito, è “costretto” a rispondere a una serie di domande su un sito che con Facebook non ha già più nulla a che fare. In certi casi il sistema arriva addirittura a chiedere di fornire il proprio numero di telefono dietro la promessa di vincere ricchi premi: in realtà si tratta solo di un modo come un altro per far cadere l’utente nella trappola di servizi a pagamento che prosciugano il credito del proprio telefono cellulare.

UN INVITO DA ELIMINARE – Facebook ha sempre precisato che, al momento, non esiste nessun servizio autorizzato che permetta a un utente di sapere chi e quando visita il proprio profilo: in questi casi la parola d’ordine è non cliccare sull’invito ed eliminarlo senza remore dalla propria bacheca.

(Photocredit copertina: AP Photo/dapd, Joerg Koch)