|

«Sei grasso»: violentato e picchiato, 14enne napoletano in fin di vita

In tre, tutti giovani, lo hanno preso in giro perchè era grasso. Poi, uno di loro lo ha bloccato, gli ha abbassato i pantaloni e lo ha violentato provocandogli lacerazioni nell’intestino. È successo a Napoli: la vittima è un quattordicenne ora gravissimo in ospedale

 

Daniele Leone / LaPresse
Daniele Leone / LaPresse

 

L’ARRESTO – Le indagini dei Carabinieri di Napoli hanno portato all’arresto per tentato omicidio di un 24enne; due suoi coetanei sono stati denunciati per concorso in tentato omicidio. Il minorenne, seviziato con una pistola ad aria compressa in un autolavaggio, è ricoverato nell’ospedale San Paolo in gravi condizioni: sottoposto a un delicato intervento chirurgico per perforazioni multiple al colon, versa in pericolo di vita.

LA VERSIONE DELLA VITTIMA – Il Mattino riporta la versione della vittima

Agghiacciante la dinamica dei fatti, secondo la testimonianza della vittima. A partire dallo strumento utilizzato per la violenza (perché di violenza si tratterebbe): un compressore, di quelli che si usano negli autolavaggi per gonfiare pneumatici. Sarebbe stato l’apparecchio a provocare profonde lacerazioni e perforazioni intestinali al ragazzino, come si legge nel referto medico.