|

Sabina Guzzanti: «Agorà assurdo, Gerardo Greco un incapace»

Sabina Guzzanti furiosa contro tutto e tutti. L’attrice, ospite questa mattina del contenitore del mattino di Rai Tre, Agorà, ha avuto un battibecco con Osvaldo Napoli, esponente di Forza Italia, sul tema del film «La Trattativa». Lo scambio di battute, durato circa cinque minuti, ha infiammato la puntata il cui tema doveva essere l’analisi della riforma del lavoro voluta da Matteo Renzi. A stupire è l’epilogo, con la Guzzanti che se la prende con la trasmissione e con il conduttore, Gerardo Greco, colpevoli di averla «oscurata»

sabina guzzanti agorà (1)

LO SCONTRO GUZZANTI-NAPOLI – La Guzzanti, introdotta dal conduttore Gerardo Greco, ha parlato della sua pellicola sulla trattativa Stato-Mafia evocando inoltre un retroscena sulla nascita di Forza Italia, partito sorto grazie a questa trattativa secondo l’attrice. Tale lettura non è stata però gradita da Osvaldo Napoli. Da qui nasce uno scambio di accuse, «Guzzanti lei prende contributi per un film che è un flop totale», «Si rinnovi? ma chi è questo incartapecorito?» «Berlusconi iscritto alla P2? Anche Dalla Chiesa era iscritto» «Capisco che sono ospite di un talk, ma io non faccio talk e vorrei essere graziata». La lite si conclude con la trasmissione vira sul tema del lavoro e sull’incombente incontro tra Renzi ed i rappresentanti dei sindacati.

L’ATTACCO AD AGORÀ – Per questo motivo Sabina Guzzanti se n’è andata dallo studio prendendosela direttamente con Agorà, una trasmissione pagata «con i nostri soldi» e con il conduttore, Gerardo Greco, definendolo un incapace

La Guzzanti sempre su Twitter riprende la discussione spiegando che a suo dire la cosa peggiore è stato il suo «oscuramento» con totale mancanza di saluti. Tuttavia è necessario notare che, come si vede dal sito Rai, l’attrice è rimasta al suo posto fino al termine del dibattito con Napoli. 

Guzzanti 4