|

Il futuro dell’auto è senza pilota

Tra qualche anno appariranno sul mercato le prime vetture dotate di autopilota abbastanza efficiente da non richiedere intervento umano, tra una decina d’anni saranno più sofisticate e pronte a invadere i mercati, le previsioni parlano di almeno una decina di milioni di auto-robot ( o driverless) sulle strade del pianeta tra un ventina d’anni, una progressione probabilmente destinata ad arrestarsi solo con la sparizione quasi generale dei veicoli  affidati a conducenti umani.

Esiste già un evidente gradimento tra i consumatori per le auto-robot
Esiste già un evidente gradimento tra i consumatori per le auto-robot

 

VIA LIBERA ALLA SPERIMENTAZIONE – Quattro stati americani,  Michigan, Florida, Nevada e di recente la California si sono dotati di leggi che permettono la sperimentazione delle auto senza pilota sulle strade. Audi è la prima casa produttrice che ha ottenuto il permesso in California ed è subito partita con i test, schierando una piccola flotta di A7 che a differenza delle auto di Google, che in California scorrazzano da tempo senza però impegnare le strade in totale autonomia, non esibiscono strane e vistose appendici, tutti i sensori necessari sono infatti più nascosti, se non invisibili e integrati nella silhouette della berlina

UN PLOTONE ALL’INSEGUIMENTO – Audi non è la sola, Nissan, Mercedes, Toyota, Ford e General Motors sono avanti con i lavori e stanno sperimentando diversi tipi di approcci al tema dell’auto driverless, diversi produttori offrono già numerosi modelli con automatismi avanzati, capaci ad esempio di parcheggiare da soli, seguire il traffico in autostrada tenendo la distanza di sicurezza dal veicolo che li precede e rimanendo ben ferme nelle corsia di competenza. Tutte abilità che dimostrano che lo stato dell’arte è ormai prossimo a veder giungere alla maturità commerciale anche i veicoli capaci di muoversi in ogni situazione privi di pilota.

ALLA CONQUISTA DEL MERCATO – General Motors prevede di mettere sul mercato auto capaci di muoversi in parte autonomamente entro il 2017, con l’introduzione progressiva di un pacchetto per l’automazione denominato Super Cruise sui modelli Cadillac e poi la sua diffusione agli altri marchi del gruppo. Automazioni già in parte presenti su alcuni modelli di Mercedes, Acura e Subaru in vendita sul mercato americano. Nel 2025, tra 10 anni, secondo uno studio di IHS Automotive ci saranno in strada più di 200.000 veicoli nel mondo, che dieci anni dopo saranno più di dieci milioni, certificando con la loro presenza l’ingresso nell’era delle auto senza pilota.