|

Multe per chi butta sigarette e gomme per terra

Gettare una cicca a terra ci costerà qualcosina in più della classica occhiataccia del passante zelante di turno. Un emendamento al Progetto di legge denominato ‘Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento
dell’uso eccessivo di risorse naturali’ – collegato alla legge di stabilità 2014 – infatti non fa sconti agli incivili: sanzione da 30 a 150 euro per chiunque getterà sul suolo, nelle acque e negli scarichi «rifiuti di prodotti da fumo e gomme da masticare». Il tutto a decorrere dal 10 luglio 2015

Photo by Kevin Casey/Invision for Nintendo of America/AP Images
Photo by Kevin Casey/Invision for Nintendo of America/AP Images

NO CICCHE – Chissà se questa postilla all’articolo 14 del Ddl cambierà il nostro modo di essere cittadini: di certo, costringerà i Comuni a installare «nelle strade, nei parchi e nei luoghi di alta aggregazione sociale, appositi raccoglitori per la raccolta dei mozziconi dei prodotti da fumo e gomme da masticare». In cambio i sindaci potranno giovare degli incassi derivanti dalle multe: «La sanzione è sacrosanta, ma non sarà facile applicarla» – il pensiero di Estella Marino, assessore all’Ambiente del Comune di Roma, intervistata dal Messaggero – «A Roma ogni giorno gettano per strada 18 milioni di mozziconi e 15 mila gomme da masticare». Stando ai dati del quotidiano capitolino, sono 5,5 i milioni di euro spesi dall’amministrazione ogni anno per rimuovere le cicche. Sarebbero invece 20 i chewing-gum appiccicati per ogni metro quadrato nelle strade delle grandi città