|

AC/DC: Malcolm Young ha lasciato la band perché affetto da demenza

Secondo quanto riportato dal Sidney Morning Herald, il chitarrista ritmico degli AC/DC Malcom Young ha interrotto la sua brillante carriera in quanto malato di demenza. Il celebre musicista aveva dato l’addio ai grandi palchi mercoledì, poco prima del rilascio del nuovo album della band intitolato “Rock or Bust”. Una fonte vicina al chitarrista ha detto al quotidiano australiano che Young si starebbe curando a tempo pieno in una struttra specializzata di Sidney che si occupa principalmente di malattie degenerative.

Nella foto: Malcolm Young (/Newsmakers/Getty Images)
Nella foto: Malcolm Young (Newsmakers/Getty Images)

MALCOLM YOUNG È USCITO DAL GRUPPO – Già nel mese di agosto i membri della band Brian Johnson, Angus Young, Phil Rudd e Cliff Williams avevano fatto intendere che Malcolm avrebbe lasciato la band. Young ha lavorato sull’ultimo disco degli AC/DC ma gli altri componenti avevano chiarito fin da subito che non li avrebbe seguiti in tour, nè che in futuro avrebbe prodotto altri dischi.

Leggi anche: Il video di Pierluigi Bersani che canta “Highway to Hell”

IL NIPOTE DI MALCOLM YOUNG ALLA CHITARRA RITMICA – Malcolm verrà sostituito da suo nipote Steve Young. La Band ha annunciato che presto partirà per un tour mondiale che celebrerà il loro 40° anniversario e che promuoverà il loro 15° album in studio, ma non si sa ancora la data precisa. Si sa invece che il nuovo album “Rock or Bust” uscirà il 28 novembre 2014, a sei anni dalla pubblicazione del precedente “Black Ice”, che aveva venduto otto milioni di copie in tutto il mondo.

(Photocredit: Newsmakers/Getty Images)