|

I nove sospetti terroristi dell’ISIS arrestati a Melilla

Nove persone sono state arrestate questa mattina a Melilla, città autonoma spagnola che si trova sulla costa del Marocco, con l’accusa di terrorismo e di appartenenza a una cellula della jihad collegata allo Stato Islamico.

Foto: Google Maps
Foto: Google Maps

 

LEGGI ANCHE: Isis: la mappa dei gruppi “fedeli” al Califfo

 

IL CAPO DELLA CELLULA È DI NAZIONALITÀ SPAGNOLA – Secondo quanto riporta l’ANSA l’operazione è stata coordinata dall’alto tribunale dell’Audiencia Nacional e il blitz che ha fatto scattare le manette per i nove sospetti è avvenuto sia a Melilla che nella città marocchina di Nador. Fonti del ministero dell’Interno hanno rivelato che fra gli arrestati – otto di nazionalità marocchina e uno spagnolo – ci sono arruolatori e combattenti della jihad in procinto di partire per la Siria o l’Iraq o di ritorno dai territori di guerra.  L’uomo di nazionalità spagnola è ritenuto il presunto capo della cellula che operava tra la città spagnola di Melilla e Nador.

TAG: ISIS