|

Orange Is The New Black alla conquista del pubblico italiano

Sette nuove serie tv in prima visione assoluta, e tredici nuove stagioni di altrettante serie di successo già amate dal pubblico italiano: Mediaset ha presentato oggi a Milano i nuovi palinsesti dei quattro canali Premium, pronti per offrire ai propri telespettatori circa 800 nuovi episodi di serie tv come Gotham, The Flash, The Big Bang Theory, The Vampire Diaries e il fiore all’occhiello di questa stagione, Orange Is The New Black.

 

orange-is-the-new-black mediaset mya 2
(Foto: Valentina Spotti per Giornalettismo)

 

MEDIASET PREMIUM: SU MYA ARRIVA ORANGE IS THE NEW BLACK – Per gli amanti dei prodotti seriali la prossima stagione di Mediaset Premium si presenta quindi particolarmente interessante: l’obiettivo, per la pay tv del Biscione, è quello di ridurre il gap tra la messa in onda statunitense e quella italiana, in modo da evitare ai telespettatori attese e possibili spoiler dal web che possano rovinare il divertimento. Un autunno ricco, che comincia proprio con Orange Is The New Black, pronto al debutto su Mya il prossimo 23 settembre. E sempre su Mya, da sempre dedicato a un pubblico femminile, andranno in onda anche serie come The Paradise (20 settembre) e The Carrie Diaries 2 (9 ottobre). Con l’inizio dell’anno nuovo arriverà poi Hemlock Grove – la serie rivelazione di Netflix firmata da Eli Roth – e la sesta stagione di The Vampire Diaries, che andrà in onda a febbraio.

JOY: THE BIG BANG THEORY 8 E UNDATEABLE – Per chi ama il genere comedy, tra i titoli di Joy  spicca l’ottava stagione di The Big Bang Theory, forte dei suoi sette Emmy Awards, che arriverà a partire dal 6 gennaio 2015. Ma su Joy il 2014 si chiude all’insegna di due novità assolute: Undateable (dal 25 novembre) e Super Fun Nights, che partirà il prossimo 31 ottobre. Per quanto riguarda Undateable i critici statunitensi sono unanimi nel definirla “la sit-com dell’anno”: è la storia di Danny Burton, un donnaiolo impenitente che non riesce a gestire il rapporto con l’altro sesso al di là del “una notte e via”. Notti che, invece, non riusciranno proprio a ricordarsi le tre protagoniste di Super Fun Nights: tre donne in carriera che, il venerdì sera, escono per godersi una nottata di divertimento di cui non ricorderanno nulla la mattina successiva.

SU PREMIUM ACTION ARRIVANO GOTHAM E THE 100 – E arrivano pezzi da novanta anche nel palinsesto di Premium Action: tra le serie tv che andranno in onda sul canale dedicato all’adrenalina c’è sicuramente Gotham, la tv-series evento che racconta la genesi di uno dei supereroi più amati della storia, Batman. Si tratta di una sorta di prequel che vede un giovanissimo Bruce Wayne straziato dalla morte dei suoi genitori: un evento che lo poterà a diventare l’uomo pipistrello in un susseguirsi di vicende viste dagli occhi del detective James Gordon. Una serie, Gotham, che è già un cult ancora prima della messa in onda in madrepatria, che avverrà il prossimo 22 settembre, e che in Italia arriverà il 12 ottobre con i primi due episodi trasmessi in chiaro su Italia 1: dopodiché la serie “traslocherà” su Premium Action. Ma non solo Batman: tra gli altri titoli che vedremo ci sono The Flash (a marzo), la terza stagione di Arrow (dal 20 ottobre) e The 100, che racconta di un pianeta Terra post-apocalittico e ormai disabitato, dove un centinaio di esseri umani tornano “a casa” dopo aver trascorso alcuni decenni a bordo di una stazione spaziale. Ma, nel frattempo, la Terra ha trovato nuovi pericolosi inquilini… The 100 andrà in onda su Premium Action a partire dal 1 ottobre. Nemmeno gli amanti del genere crime resteranno insoddisfatti: dall’8 ottobre, infatti, debutterà Chicago PD, spin-off di Chicago Fire, che si accompagnerà alla quarta stagione di Person of Interest (dal 18 gennaio), a Law&Order: Unità Speciale (dal 30 ottobre) e alla settima stagione di The Mentalist (dal 31 gennaio).

 

LEGGI ANCHE: Gotham: il primo trailer della serie tv su Batman da piccolo

 

ORANGE IS THE NEW BLACK – Ma la serie di punta della stagione, è proprio Orange is The New Black, vero e proprio fenomeno televisivo che ha letteralmente scalato le classifiche degli ascolti di Netflix diventando in breve tempo una delle serie più “chiacchierate” – e anche più piratate – del web. È la storia di Piper Chapman – una trentenne del Connecticut condannata a scontare 15 mesi di carcere nella prigione federale di Lichfield per aver trasportato, dieci anni prima, una valigia piena di soldi per conto di una narcotrafficante, che all’epoca era anche la sua amante. Dieci anni dopo Piper ha un fidanzato (interpretato da Jason Biggs) e una vita da «donna bionda bianca». Ma quel crimine commesso anni prima la inchioda al suo nuovo status, quello di reclusa. Piper si consegna così alle guardie carcerarie e diventa una reclusa tra ispezioni, conte quotidiane e regole ferree di un mondo per lei fino ad allora del tutto sconosciuto. Le autorità carcerarie le consigliano di «non fare amicizia con nessuno», ma per Piper – che ormai si presenta semplicemente come Chapman – non sarà così semplice seguire questo suggerimento. In prigione incontrerà di nuovo la sua ex amante Alex, e farà la conoscenza di Red e Morello, di Miss Claudette Pelage e della ninfomane Nicky, tutte detenute, che mano a mano mostreranno il loro lato più umano e tenero mentre Piper scoprirà tutti i propri lati oscuri.

«SERIE SI ALTISSIMA QUALITÀ» – La serie tocca temi delicati, tra i quali è centrale quello della sessualità, dentro e fuori da un cercare: oltre alla storia omosessuale tra Piper e Alex si affronta anche la transessualità di Sophia Burset – interpretata da Laverne Cox, prima transgender a recitare in una serie tv, che negli Stati Uniti ha raggiunto una notevole visibilità anche grazie al suo attivismo – e, in definitiva, il rapporto di amicizia tra donne condannate alla detenzione. Temi forti, dunque, ma che non spaventano i vertici di Mediaset: «Si tratta di una serie di altissima qualità – ha detto Geraldina Neri, channel manager di Mya – Che contiene elementi narrativi in grado di ‘agganciare’ il pubblico di tutto il mondo». Una qualità che si potrà apprezzare sopratutto nel terzo episodio della serie, diretto dall’attrice premio Oscar Jodie Foster, nel quale si racconterà, appunto, la storia di Sophia Burset. Quale sarà l’accoglienza del pubblico italiano nei confronti di una serie tanto particolare? «Orange Is The New Black ha tutti gli ingredienti per piacere al pubblico – risponde Geraldina Neri – Gli spettatori potranno immedesimarsi nei personaggi: la serie è ben scritta ma non è difficile da seguire suscita nel pubblico sentimenti di empatia».

(Photocourtesy copertina: Mediaset)