|

Baggio e Maradona show, e l’Italia torna indietro nel tempo

Alla fine Zanetti l’ha spuntata su Maradona. La Partita per la Pace voluta da papa Francesco per sostenere la causa della pace nel mondo ha visto primeggiare la formazione guidata dall’ex capitano dell’Inter: Pupi battono Scholas 6-3. Il risultato però conta poco. Conta l’intento benefico e lo spettacolo andato in scena all’Olimpico: sul manto erboso capitolino una parata di stelle, un mix fantastico tra glorie di ieri e di oggi. Ecco i ‘convocati’ del match, fantacalcio puro:

PUPI: Toldo, Muslera, Carrizo, Lugano, Maldini, Cordoba, Chamot, Mauri, J.Zanetti, Simeone, Emre, Hallfredsson, Ledesma, Mauri, Hernanes, Schelotto, Valderrama, Del Piero, Lavezzi, Trezeguet, Zamorano, Icardi, Benayoun, Botta, Hemed, Shevchenko. Allenatore: Martino

SCHOLAS: Buffon, Aoute, Orlandoni, Heinze, Samuel, Legrottaglie, Campagnaro, Tommasi, Marcos Senna, Nainggolan, Muntari, Alvarez, Tissone, Mascherano, Baggio, Valdes, Santa Cruz, Iturbe, Denis, Balbo, Eto’o, Toni, Inzaghi, Maradona. Allenatore: Wenger

Arbitro: Rocchi

EL DIEZ – Mattatore della serata è stato Diego Armando Maradona: non solo ha servito un assist d’oro a Roberto Baggio, ma si è poi sbizzarrito nel postpartita, regalando una maglia al Papa, chiedendo di Totti (“Stasera ci sono tanti numeri 10 in campo, io, Baggio, Del Piero ne manca solo uno…”) e insultando Icardi (“Non è della famiglia del calcio”). Insomma, el Pibe non si smentisce mai…